Ultimi articoli su: nunzio dell’annunziata

L’Accademia Pietro Vannucci premia Nunzio Dell’Annunziata

Ad uno de nostri primi collaboratori le più vive congratulazioni! (g.f) L’accademia Pietro Vannucci, con il patrocinio del Comune di Città della Pieve, per il cinquantesimo anniversario della costituzione della Regione Umbria, promuove attività e manifestazioni culturali. Nell’ambito di tali iniziative era sta bandito un concorso letterario speciale dedicato all’Umbria: per ricordarne la storia e per disegnarne uno scenario futuro ...

Leggi ancora »

Maccheroni dolci. Dagli Etruschi fino ai nostri giorni

Probabilmente in l’Italia è concentrato il sessanta – settanta per cento del patrimonio artistico mondiale, secondo me questa percentuale comprende anche l’universo culinario del bel paese. Infatti la Francia, nostra diretta concorrente in questioni di cibo e vini, pur vantando una tradizione culinaria di assoluto prestigio: bisogna dare a Cesare quel ch’è di Cesare, rammentando che l’organizzazione della cucina, dei ...

Leggi ancora »

Miti opposti del secolo scorso. Guevara e Mishima Icone della seconda metà del novecento

Molte sono le figure “mitiche” che hanno costellato e influenzato i giovani degli anni 50-60. Nel campo dell’arte, delle professioni, della politica. Io vorrei soffermarmi su due figure, appunto politiche, prese a simbolo in quegli anni. Una dai giovani della sinistra, uno da quelli della destra. Non è una biografia e non è un giudizio storico, il mio è solo ...

Leggi ancora »

“Ma chi ha messo il bambinello nel Presepe?” Ricordo-racconto di Nunzio Dell'Annunziata

Tanti tanti tanti anni fa anch’io sono stato un bimbo, con trasparenza e profondità negli occhi, con desideri e giochi sospesi dentro una fantasia che sbocciava nell’innocenza…voglio dire come ogni bambino di questo mondo. Tutti i Natali della mia infanzia si confondono in una specie di sogno che trabocca di tepore, lucine colorate e cibo, buone cose da mangiare che ...

Leggi ancora »

Un sogno la vita di Nunzio Dell'Annunziata

“Tutto quel che vediamo, quel che sembriamo,  non è che un sogno dentro un sogno?” ( E. A. Poe) E’ sempre un mistero la vita in tutte le sue fasi e quando ci sembra di aver afferrato una presunta verità, quando una convinzione appare alla fine fondata e l’esperienza, la maturità ci fanno quasi presagire qualche oggettiva realtà, tutto di nuovo si ...

Leggi ancora »

Non eravamo pronti per sorridere Racconto di Nunzio Dell'Annunziata

Tutto iniziò per mezzo degli occhi. La prima volta che li vidi mi sembrarono due finestre, tanto erano grandi e “ariosi”. Erano due finestre aperte su un viso carino. Il corpo non era male ma gli occhi erano troppo belli. Profondi, chiari e lasciavano guardare nell’anima proprio come fossero finestre. Due fari di indefinibile luce. Una volta notati si rimaneva ...

Leggi ancora »

Ricette e cronache dalla cucina : la bistecca "I Racconti del Maitre" di Nunzio Dell'Annunziata

Le norme di sicurezza nelle cucine professionali sono giustamente, una continua evoluzione di tecniche ed apparecchiature. E ricordo quando installarono porte tagliafuoco e rilevatori di fumo. In caso di incendio, il rilevatore di fumo e temperatura, fa scattare la corrente e le porte metalliche non più frenate dall’elettrocalamita si chiudono isolando l’ambiente in fiamme in modo che l’incendio non si ...

Leggi ancora »

Venti di guerra e piume sulla Pieve di Nunzio dell'Annunziata

Passeggiando per la Pieve, siamo abituati a vedere le fascinose costruzioni di mattoni antichi a vista come fosse un paesaggio posto lì da sempre, da prima dell’antropizzazione. E i tetti con le tegole? Tranquillamente popolati da colombi e cornacchie che convivono pacificamente. Non è stato sempre così. Molti e molti anni fa accaddero fatti che “noi umani nemmeno immaginiamo” e ...

Leggi ancora »

Ricette e cronache dalla cucina. “L’ imbrecciata umbra” Di Nunzio Dell’Annunziata

  La prima volta che mi condussero in cucina ero un giovanotto. Direte di belle speranze…io direi senza speranze…Non ero convinto di lavorare nel settore perché avevo frequentato (senza successo) tutt’altra scuola. Poi ero stato assunto come facchino e con tutto il rispetto non ero felicissimo. Ma d’altronde bisogna pur iniziare e prima di esprimersi bisogna farsi quelle che si ...

Leggi ancora »