Civica Piegaro e Comitato Pievaiola: presentazione petizione Poste.

(Comunicato stampa)

 

La Civica di Piegaro ed il Comitato Pievaiola insieme per la Petizione per far riaprire a pieno regime gli Uffici Postali in Umbria. Peltristo :” Questa volta sarà la volontà popolare ad aiutare la politica e a prevalere sulla logica del profitto.”

Dopo aver unito le forze sulla sicurezza stradale ed aver promosso una petizione popolare nel 2017 che ha raggiunto 4 mila firme che di fatto ha dato il via ai lavori sulla strada Pievaiola , la Civica Piegaro e il Comitato Pievaiola di nuovo insieme, questa volta una nuova petizione con una raccolta firme con l’intento di persuadere in modo deciso la Direzione di Poste Italiane nella riapertura a pieno regime degli Uffici Postali in tutta la Regione Umbria. “ La riduzione dei giorni di apertura degli uffici postali – esordisce Augusto Peltristo Capogruppo della Civica e Portavoce del C.P. – provoca disagi e disservizi a tanti cittadini e causa difficoltà negli spostamenti”.“ Il maggior afflusso di persone che si crea negli unici uffici aperti porta alla formazione di pericolosi assembramenti, inoltre nelle nostre richieste chiediamo che venga messo a disposizione più personale “

Più di un mese fa il gruppo consiliare della Civica aveva scritto nuovamente alla Direzione Generale di Poste Italiane, al presidente ANCI , al presidente della II Commissione Regionale e ai Prefetti di Perugia e Terni . Nella risposta a nome del Direttore della Filiale di Perugia Dr. Angela Martino, afferma che Poste Italiane si impegnerà a rivalutare tali interventi a livello nazionale e attuare un progressivo ripristino dell’offerta, aggiungendo che visto il periodo estivo, con relativa flessione dei servizi, gli orari rimarranno i medesimi attualmente in vigore.

“  Dopo tale risposta praticamente confermando di fatto il totale immobilismo – aggiunge Peltristo – in aggiunta alla manifestazione dell’ANCI, a cui hanno partecipato anche alcuni consiglieri regionali e parlamentari umbri, con la lista e gli amici del C.P. abbiamo deciso di scendere in campo con la determinazione che ci contraddistingue e  di dare la parola o meglio la penna alla volontà popolare che siamo sicuri riuscirà a prevalere sulla logica del profitto e dei grandi numeri”.

La Petizione verrà effettuata in due modalità, cartacea e sul web.

“ Daremo l’opportunità  a più persone possibili di sostenerci in questa battaglia  – conclude il Portavoce – apponendo una firma o con semplice click sul cellulare e far sentire finalmente la propria voce e prevalere l’interesse collettivo.”

Link per la petizione online : http://chng.it/NyhjFxyW9V

 

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Panicale. Presentata “Fili in Trama” con dedica a Dante e alle donne afghane.

(Comunicato stampa) Merletti e ricami, pizzi e stoffe pregiate, dimostrazioni e stand espositivi, mostre, concerti ...