Home Rubriche Vecchi “Nasce “Castiglione Open”, nuovo gruppo consiliare”

Vecchi “Nasce “Castiglione Open”, nuovo gruppo consiliare”

Condividi

(comunicato stampa)  E’ appena nato “Castiglione Open”, il gruppo consiliare di minoranza del Consiglio Comunale di Castiglione del Lago, presentatosi al suo “battesimo” durante il primo consiglio comunale dopo le elezioni amministrative di inizio giugno.

“Questo evento rappresenta un momento significativo per la nostra comunità, segnando l’inizio di un nuovo capitolo di partecipazione democratica e di confronto costruttivo all’interno della nostra amministrazione locale” ha dichiarato Filippo Vecchi, capogruppo del gruppo composto anche da Tamara Fratoni e Mauro Capurso. Il gruppo consiliare ringrazia i partiti politici Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, l’associazione La voce dei Cittadini e la lista civica Crescere dalle Radici, i quali si sono tutti spesi a favore e a sostegno di Filippo Vecchi Sindaco.

Durante la cerimonia di insediamento, il capogruppo Filippo Vecchi ha espresso, a nome di tutti, l’impegno a lavorare con dedizione e trasparenza, perseguendo l’obiettivo comune di migliorare la qualità della vita dei cittadini di Castiglione del Lago e sottolineando l’importanza del dialogo e della collaborazione con la maggioranza e con tutte le componenti della società civile, per promuovere politiche inclusive e sostenibili.

“Siamo pronti a portare avanti le nostre proposte e a vigilare sull’operato dell’amministrazione, sempre con spirito costruttivo e nell’interesse della collettività. Il nostro obiettivo è garantire che le voci di tutti i cittadini siano ascoltate e rispettate, evitando il rischio che ci siano cittadini di serie A e di serie B” ha proseguito Filippo Vecchi.

Attualmente il Consiglio è composto da dieci consiglieri di maggioranza più il Sindaco e sei di minoranza oltre ai cinque assessori nominati, di cui due giustamente  espressione della volontà dell’elettorato e due nominati attingendo tra i non eletti, quindi bocciati alle urne, seguendo logiche oggettivamente della vecchia politica come da “Manuale Cencelli”, noto per le logiche di pura spartizione del potere, facendoli passare come tecnici anche se non si capisce il ruolo di “tecnico” all’Urbanistica assegnato alla neo eletta Beatrice Boscherini. Curiosa, infine la presenza come assessore al Bilancio di un ex assessore ripescata e non eletta dalla giunta Batino, assessora molto criticata nel quinquennio dal sindaco Matteo Burico per aver lasciato i conti del Comune non in ordine, al dire loro da impegnare la giunta in questi cinque anni nel riordinarli: peccato poi che sia lo stesso Matteo Burico, ora, a nominarla assessora sempre al Bilancio anche se non si è presentata come candidata consigliere in nessuna lista.

“Ho già avuto modo di toccare con mano l’indignazione di molti cittadini che vedono il 60% degli assessori nominati per giochi di potere e spartizione di poltrone, un pessimo inizio” ha proseguito Filippo Vecchi.

Il Consiglio Comunale si riunirà prossimamente per formare le commissioni e discutere le priorità del nuovo mandato e per iniziare a lavorare sui primi provvedimenti che saranno oggetto di discussione e deliberazione. Ringraziamo infine e soprattutto i moltissimi cittadini per la fiducia accordataci e invitiamo la popolazione a partecipare attivamente alla vita pubblica, seguendo i lavori del consiglio comunale e contribuendo con idee e suggerimenti.