Home Rubriche Storia pievese Paciano. Celebrazioni per ricordare la Brigata Risorgimento

Paciano. Celebrazioni per ricordare la Brigata Risorgimento

Condividi

(Nella foto del Corriere Pievese,  Solismo Sacco, commissario politico della Brigata Risorgimento e sindaco di Città della Pieve negli anni Cinquanta, durante la celebrazione del Trentennale della Liberazione dell’Italia, nel 1975.)

dal CORRIERE DELL’UMBRIA del 03-07-2015

Domenica una serie di iniziative in onore del gruppo umbri dipartigiani che operò tra l’Orvietano e il Trasimeno Celebrazioni per ricordare la Brigata Risorgimento.

In occasione del 70esimo anniversario della liberazione d’Italia dall’occupazione nazifascista, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi), tramite la sezione di Castiglione del Lago, organizza, per domenica prossima, una giornata di eventi in onore della brigata partigiana “Risorgimento” e dei suoi uomini. La Brigata Risorgimento fu una brigata partigiana che operò tra 1’8 settembre e la Liberazione in Umbria e in particolare nella zona a sud-ovest del Lago Trasimeno. Nei disegni strategia del comando militare del Comitato di Liberazione Nazionale, la creazione della Brigata rientrava nel progetto di un’unificazione operativa delle formazioni operanti tra il Trasimeno, l’Amiata, la Val d’Orda, Chiusi e Orvieto per inquadrarle in una Divisione Garibaldi. Le celebrazioni prenderanno il via alle 10.30 con un omaggio alla tomba del commissario politico Solismo Sacco “Sole”, al cimitero di Moiano (Città della Pieve). La giornata proseguirà, poi, alla cima del monte Pausillo, nel comune di Padano, dove, alle 12, è prevista l’inaugurazione di un cippo commemorativo dedicato alla Brigata Risorgimento e ai suoi componenti. Nello stesso luogo verrà anche allestita una mostra fotografica e documentaria sull’attività partigiana nel Trasimeno sud-ovest e sul passaggio del fronte.

Dopo la solenne cerimonia, a cui interverranno autorità civili, religiose e militari, è in programma un pranzo popolare con carne alla brace, vino e musica.

“La manifestazione – commentano i promotori – sarà occasione di riflessione sui valori della Resistenza, ispiratori della Costituzione e della Repubblica italiana”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here