In ricordo di Fausto Chionne “La rete Ospedaliera dell’Emergenza e l’Ospedale del Trasimeno e dell’Alto Orvietano” Seconda Parte

Pubblichiamo oggi la seconda parte del documento cui ha lavorato Fausto Chionne, come contributo alla stesura del nuovo Piano Sanitario Regionale. Comprendendo anche la prima parte che abbiamo pubblicato ieri , si tratta di un lavoro che si è occupato del “Modello organizzativo distrettuale ed ospedaliero”. I capitoli principali della proposta riguardano il servizio del 118, l’ipotesi di una nuova organizzazione, le rete ospedaliera dell’emergenza, le patologie tempodipendenti, l’attività ambulatoriale della diagnostica per immagine, considerazioni di tipo economico, considerazioni di tipo burocratico per la realizzazione di nuove strutture e la proposta del nuovo Ospedale del Trasimeno Alto Orvietano.

La proposta del nuovo ospedale che occupa le pagine finali del documento, e che contiene anche una proposta di un nuovo assetto viario a supporto, è certamente una delle parti che a noi interessano di più.  E’ una proposta che va oltre e sviluppa quella sinora trattata dell’ospedale unico del Trasimeno, perché per la prima volta, giustamente, inserisce nella geografia della nostra programmazione locale, i reali bacini di utenza, non quelli della pigra burocrazia, che travalicano province e regioni. E per la prima volta, concretamente pone questa nostra zona nel suo territorio naturale che è fatto di rapporti con l’area del Lago, ma anche con l’Orvietano e con la Toscana confinante. E’ una impostazione che dovrebbe muovere tutti noi, uniti, al di là deo colori,  nella prossima partecipazione sulla proposta di Piano Sanitario Regionale. Speriamo che Fausto Chionne ci dia ancora una mano, senza nulla aver chiesto,  com’era suo costume. Da lassù. (Gianni Fanfano)

Riguardo a Gianni Fanfano

Controlla anche

Ficulle. Il Sindaco risponde al Circolo PD sul termovalorizzatore. "Politica dalla memoria corta con indiscutibili responsabilità che stride con la realtà ed il presente"

(Comunicato stampa) “Forse sbaglio ma la situazione dei rifiuti non nasce ieri come il Circolo ...