Il Perugino ispira un laboratorio natalizio per bambini.

È l’ultimo giorno del laboratorio natalizio di Siriparte. Nella sala di Palazzo della Corgna, all’ultimo piano, vicino al cielo e ai tetti di Città della Pieve, venti bambini sono intenti a disegnare sfondi campestri, ritagliare e incollare figure dal sapore quattrocentesco su una scatola di cartone di forma ellittica. Lingue adagiate sul lato della bocca, lavorano un po’ compunti, un po’ eccitati. Marco e Vanessa, fondatori di Siriparte che si occupa dell’attuazione del laboratorio, aiutano e incoraggiano i piccoli artisti-per- tre-giorni  a completare l’opera.

L’opera è un presepe, ispirato all’Adorazione dei Magi di Pietro Vannucci. Il primo giorno del laboratorio, i bambini (tra i 6 e gli 11 anni) hanno infatti visto l’affresco nell’Oratorio dei Bianchi (per l’occasione l’accesso era gratuito). Lo hanno osservato con attenzione, invitati a soffermarsi sui dettagli, accompagnati nell’esplorazione da una semplice spiegazione, e lo hanno poi disegnato su un foglio. Ognuno secondo la propria abilità e interpretazione. Unica regola da seguire: la sperimentazione.

“Li incoraggiamo a non cancellare subito l’errore, o quello che percepiscono come tale. Il processo creativo passa per la sperimentazione e lo sbaglio è parte della sperimentazione. Li invitiamo a modificarlo più volte, a provare diverse soluzioni fino ad arrivare a quella più soddisfacente, anche se diversa dall’idea originale” , spiegano Marco e Vanessa.

Un laboratorio intenso e divertente durato tre giorni (6,7,8, dicembre), molto natalizio e molto amato dai venti piccoli partecipanti (tra i 6 e gli 11 anni) che, al termine del terzo giorno di alacre lavoro, sono stati immortalati da Marco con le opere fresche fatte e dei gran sorrisi stampati in viso (le fotografie sono visibili sulla pagina facebook di Siriparte- link https://www.facebook.com/www.laboratorisiriparte). Poi, sono andati via un po’ dispiaciuti per la fine della bella esperienza che ha permesso loro di conoscere, tra l’altro, questo signor Pietro Vannucci che deve essere un tipo parecchio importante per aver dato il nome a una strada e una scuola della loro cittadina.

A completamento del piccolo percorso artistico, si parla di un’ esposizione dei presepi -per il 20 dicembre- nella sala delle Muse di Palazzo della Corgna. L’iniziativa è stata voluta e organizzata dall’Unione Commercianti di Città della Pieve. Hanno collaborato la Libera Università e Officina Arte autorizzando il Presidente Riccardo Altamura, ad usare gli spazi dati loro in gestione. Il laboratorio, con iscrizione su prenotazione, era completamente gratuito.

E insomma la cosa è riuscita bene anche se, forse,  sarebbe stato utile segnalare la presenza del laboratorio sia all’interno di Palazzo della Corgna (per capire dove si svolgeva), sia all’esterno dell’Oratorio dei Bianchi (per capire cosa accadeva).

Elda Cannarsa

 

laboratorio 1

laboratorio 3

 

laboratorio 4

 

laboratorio 5

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Montegabbione. Denunciato un diciottenne per furto e danneggiamento auto

Le attività dei Carabinieri nella zona