Home Rubriche Stella Rossa.. Prima pasticcia, poi dilaga..

Stella Rossa.. Prima pasticcia, poi dilaga..

Condividi

Prova di carattere e orgoglio quella di sabato che ha visto la Stella Rossa andare sotto nei primi minuti di gara per poi vincere 4-1 grazie al sacrificio e alla determinazione di un gruppo che sta pian piano trovando la giusta compattezza.
La trasferta di Porto non era semplice, ma nemmeno nei peggiori incubi sarebbe iniziata con un autogol al 3′. Croccolino non controlla l’insidiosa punizione di Calabrò, la palla si muove sulla linea di porta ma forse non sarebbe entrata se non avesse trovato la sfortunata deviazione di Pilato: nemmeno il tempo di entrare in campo che la Stella Rossa è già sotto.

Ovviamente lo shock del goal subito crea scompiglio tra i pievesi che si fanno prendere dalla frenesia e buttano troppi palloni: ma è proprio su uno di questi lanci che nasce il primo episodio chiave. Sull’ennesimo lancio lungo si avventa Biggera, il difensore protegge l’uscita del portiere che però non si ferma e si scontra con il suo compagno di squadra lasciando a Biggera la palla e la porta sguarnita.
L’attaccante numero 26, forse incredulo del regalo ricevuto, calcia però a lato sbagliando il più facile dei goal. Tuttavia, causa la forte botta presa al naso, il numero uno di casa è costretto ad uscire, il Porto non ha il secondo portiere e finisce tra i pali l’eterno Calabrò.

Lo stesso attaccante, ora diventato portiere, si fa subito notare per due interventi alla Buffon: prima toglie dall’incrocio la punizione di Rella, poi devia in angolo la sforbiciata di Tassini. La Stella Rossa adesso preme e al 15′ arriva la svolta definitiva al match: corner di Sorbino, capitan Tassini gira di destro, ma a porta vuota è un giocatore avversario ad improvvisarsi portiere e parare il tiro sulla linea di porta. L’arbitro non ha dubbi, è rigore ed espulsione.
Sul dischetto va Brusco all’esordio da titolare con la Stella Rossa che batte Calabrò e firma la rete del pareggio.

Adesso la gara si fa in discesa, la squadra di Gonnellini gioca con più tranquillità ed i ragazzi sono bravi a sfruttare la superiorità numerica.
La rete del sorpasso, che ormai era nell’aria, arriva al 28′ quando Brusco fa il centravanti e di testa imbecca Sorbino: il numero 7 lascia rimbalzare la palla e scaraventa un sinistro micidiale sul secondo palo, dove il portiere non può arrivare.
La Stella Rossa, ora meritatamente in vantaggio ed in superiorità numerica, abbassa i ritmi e gira palla fino alla fine del primo tempo.

La seconda frazione di gioco riprende sulla stessa falsariga ma la squadra di Gonnellini sembra accontentarsi del risultato e non mostra la giusta cattiveria agonistica. Ed ecco infatti che la squadra sbanda, Scricciolo e Ottaviani si fanno cogliere impreparati su un lancio lungo, ma quando Ferretti si presenta da solo a tu per tu con Croccolino il portiere bianco-rosso si fa perdonare dell’errore del primo tempo sbarrandogli la strada e salvando il risultato.
Da quì in poi è soltanto Stella Rossa: al 13′ st è ancora Tassini, sfortunato in zona goal, che raccoglie il cross dalla destra di Batino ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa.
Un paio di conclusioni dal limite, poi al 20′ della ripresa arriva il goal che chiude definitivamente il match: Scricciolo recupera palla nella sua metà campo, alleggerisce su Massoli e si concede un’incursione in avanti. Dal centrocampista pievese la palla finisce sulla destra, Ottaviani crossa al centro ma il numero 6 del Porto anticipa il portiere in uscita regalando la palla a Scricciolo che dal limite dell’area confeziona un pallonetto al bacio che si insacca in fondo alla rete.
Prima della conclusione festeggia anche l’altro centrale: è il neo-entrato Tutino a recuperare un pallone importante sulla trequarti avversaria, Rella si aggiusta la sfera e dai 30 metri lascia partire un missile terra-aria che va a togliere le ragnatele all’incrocio dei pali.

Prima vittoria in campionato per la squadra di Città della Pieve, che riesce a far sua una gara tuttaltro che facile grazie al carattere ed alla determinazione del gruppo. Sabato prossimo, al Campo Pineta, arriverà un agguerritissimo Piegaro.

Guarda la gallery del match su GALLERY: STELLA ROSSA – PORTO

STELLA ROSSA: Croccolino, Ottaviani (33′ st Tutino), Pilato, Tassini, Rella, Scricciolo, Fabrizzi (28′ st Rubeca), Massoli, Brusco (10′ st Batino), Biggera (10′ st Dorigo), Sorbino (30′ st Lepri). All. Gonnellini

RETI: 3′ pt autorete Pilato, 15′ pt Brusco (rig), 28′ pt Sorbino, 20′ st Scricciolo, 35′ st Rella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here