Home Argomenti Economia Lodovichi. Lagodarte a giugno volta pagina e si rifonda

Lodovichi. Lagodarte a giugno volta pagina e si rifonda

Condividi

Lagodarte, è un’ azienda cooperativa costituita nel 1986 operante nei servizi culturali, ricreativi, turistici e dello spettacolo, ha una base sociale di 20 unità e circa 22 dipendenti occupati stabilmente, più alcuni collaboratori che vengono occupati a tempo determinato nei servizi stagionali, aderisce alla Lega delle Cooperative e, collabora con diversi consorzi e aziende nel campo dei servizi integrati verso il mercato sia pubblico che privato. ora è attesa da un appuntamento a giugno, in coincidenza con l’approvazione dei bilanci, che segnerà una svolta nella sua storia e nella sua attività.

Ne parliamo con Moreno Lodovichi, attuale presidente,

Presidente tu mi hai detto che vi attende un giugno di fuoco e di svolta. Puoi dirci qualcosa di più a riguardo?

Siamo tra quelle aziende, in particolare, a livello cooperativo che, per dimensione e caratteristiche o riescono a produrre una crescita sia in qualità sia in quantità oppure sono destinate ad avere seri problemi. Ce lo chiede il mercato e ce lo chiede una committenza pubblica e privata sempre più concentrata ed esigente, sempre più attenta al rapporto costi benefici, prezzo/qualità. Noi tra l’altro negli ultimi anni abbiamo vissuto vicende piuttosto problematiche

Cosa intendete fare allora?

E’ nostra intenzione procedere una una vera e propria rifondazione dell’azienda, a 360, a partire dall’area sociale che deve includere tutto il territorio del Trasimeno e non solo Castiglione del Lago, e che deve guardare anche alla vicina Toscana, direttamente e attraverso collaborazioni che stiamo attivando con altre aziende delle nostre caratteristiche e dimensioni.

Poi ci stiamo muovendo sul versante del rafforzamento del managment aziendale anche qui con diverse formule che puntano a sfruttare risorse con esperienza e professionalità adeguate, comprese nuove figure per le stesse responsabilità sociali.

Ma il progetto più importante su cui ci stiamo movendo è quello di sviluppare una “banca progetti” da spendere in occasione della imminente attivazione delle nuove linee di credito comunitarie e regionali. E’ una partita che riteniamo decisiva per il nostro futuro, e non solo.

Ma quale è il vostro punto di forza Lodovichi?

Il nostro punto di forza è che in questa area siamo la sola azienda  ad avere referenze su diversi settori utilizzabili sia individualmente, sia  con altri partners

Quali sono i tempi presidente?

Giugno, tra qualche settimana, con le scadenze previste dal bilancio.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here