Home Argomenti Calcio Pievese e Moiano si rifanno sotto. Pietrafitta difende la vetta, il Ficulle...

Pievese e Moiano si rifanno sotto. Pietrafitta difende la vetta, il Ficulle se la prende

Condividi

Una giornata, la ventiduesima del campionato di Promozione, che è vissuta attorno al pareggio per 2 a 2 di San Feliciano, fra i giallorossi del Marra e la capolista Branca. Pareggio che ha rallentato la corsa dei biancoazzurri eugubini a vantaggio delle inseguitrici Lama e Pontevalleceppi, entrambe vittoriose.  Dietro in zona Play off, San Giustino e Pievese accorciano le distanze su Marra appunto, e Casa del Diavolo. Con la vittoria sul campo del Corciano infatti i ragazzi di Abenante tornano a vedere in fondo al rettilineo le maglie giallorosse e rossoblu delle due formazioni che li precedono. Delude ancora una volta il Tavernelle nelle partite al Moratti. Questa volta a passare sono stati proprio gli altotiberini di mister Bedini. 

marr font 1

Marra Fontanelle 2 a 2 

CORCIANO – PIEVESE 0 – 1 (Graziani 15’pt)
Partita fondamentale in chiave salvezza vinta con il minimo scarto.
Pronti, via e subito la Pievese passa in vantaggio con Graziani che trafigge il portiere ospite con un diagonale su splendido assist di Cacciamano.
I locali si rendono poco pericolosi fino al 44′ quando l’ arbitro gli concede un calcio di rigore che però, viene sparato sull’ incrocio dei pali.
Primo tempo che si chiude 1-0 con un pò di fortuna.
Secondo tempo che si mette subito a favore per la Pievese: lancio di Cacciamano ad innescare Graziani che al limite dell’ area supera il portiere in uscita ma viene steso. Punizione dal limite e rosso per il portiere del Corciano.
Da lì in poi complice la forte pioggia e il campo pesante si gioca poco ma la Pievese potrebbe dilagare: prima colpisce un palo interno con un gran destro di Fanone poi Cacciamano a tu per tu con il portiere lo supera ma si allunga la palla ed infine, ancora Fanone che a tu per tu con il portiere tenta lo scavetto ma l’ estremo difensore respinge con la spalla.
Ottima prova e allungo sui play out a +6.
Ora testa domenica al Casa Del Diavolo che in questo 2016 non ha mai perso.

foto pievese 2

foto pievese 3

Corciano Pievese 0 a 1

ASD TAVERNELLE-VIRTUS SAN GIUSTINO: 1-2
ASD TAVERNELLE: Dorillo 6, Morcellini 6.5 (10′ st Fahimi 6), Mastrini 6.5 (22′ st Tinarello 6), Rinaldi 5, Cottini 6, N’Tamack 5.5, Arcioni 5.5, Antolini 6.5, Cacciavillani 6.5, Gibbs 6.5, Khribech 7 (36′ st Mencarelli 6). A disp.: Finocchi, Cesarini, Tomarelli, Pimponi. All. Doria 6.
VIRTUS SAN GIUSTINO: Matteaggi C. 6, Bottoni 6, Matteaggi L. 6.5, Tomassini 6, Baldi 6.5, Lazzerini 6, Cipriani 6 (41′ pt Sanchez 7.5), Gruda 6, Grilli 7 (38′ st Antinori sv), Belloni 7 (27′ st Alii sv), Poggini 7. A disp.: Operanti, Brondoli, Napoletano, Priifti. All. Bendini 6.5.
ARBITRO: Jacopo Vagnetti di Perugia
MARCATORI: 3′ pt Cacciavillani (T), 13’ st Baldi, 51′ st Sanchez (V).
NOTE: Spettatori: 250 circa. Ammoniti: Dorillo, Arcioni (T). Angoli: 3-4. Recuperi: pt 2′, st 8′.
TAVERNELLE – “Vorrei ma non posso” sembra essere proprio questo il tema ricorrente nel campionato del Tavernelle di quest’anno. In effetti la partita vista all’Angelo Moratti tra i gialloverdi e la Virtus San Giustino è un film già visto e il finale è sempre lo stesso. Quando la zona play-off è ad un passo e quando una vittoria potrebbe lanciare i gialloni in paradiso si torna a casa sempre con le ossa rotte. Già, la frase giusta è proprio ossa rotte perchè oggi oltre alla sconfitta c’è da digerire gli infortuni pesanti di Khribech, uscito per un serio guaio muscolare e Antolini portato di corsa in ospedale per un problema alla spalla. Peccato veramente per l’epilogo della giornata che a dire il vero era iniziata con tutti i presupporti per una bella festa. Mister Doria era al completo, tutti disponibili e allo stadio c’era il pubblico delle grandi occasioni, nonostante il tempo poco amico, con tanto di fuochi d’artificio iniziali.La partita s’incanala subito nella direzione giusta per i locali che partono a mille schiacciando la Virtus nella propria area di rigore. Al 3′ Khribech lancia Antolini sulla fascia destra, il talento del settore giovanile semina scompiglio e poi mette al centro una palla che deve essere soltanto spinta in rete, Arcioni arriva con un pizzico di ritardo ma dietro c’è Cacciavillani che dice presente e porta in vantaggio la formazione di casa (foto di Mauro Fiorucci). Il forcing dei gialloni continua e al 15′ Gibbs potrebbe raddoppiare ma il suo colpo di testa esce di poco a lato. Anche Cacciavillani e Arcioni hanno delle buone occasioni ma il portiere ospite fa buona guardia. Poco prima della fine della prima frazione di gioco Khribech è costretto ad abbandonare il campo piuttosto dolorante, per lui si teme uno strappo muscolare.Nella ripresa il Tavernelle si addormenta e piano piano la Virtus prende campo. Al 13′ su corner di Lazzerini l’arrosto difensivo è servito, Cottini non riesce ad allontanare la palla dall’area piccola, interviene Rinaldi che con un colpo di testa maldestro serve un assist che l’incredulo Baldi concretizza con la rete del pareggio. Poggini, Belloni e Grilli cominciano a macinare gioco e la difesa del Tavernelle va in affanno, i minuti finali sono da incubo. Prima Antolini s’infortuna alla spalla, le sue urla ghiacciano il Moratti; è il finale più amaro che si materializza con il vantaggio ospite nei minuti di recupero: contropiede micidiale, Antinori impegna Dorillo la palla schizza a Rinaldi che maldestramente per la seconda volta consegna la sfera alla Virtus, Sanchez ringrazia e con un bel tiro trafigge l’estremo difensore locale. Per il Tavernelle l’appuntamento con la buona sorte è rimandato.
Mauro Fiorucci

foto tav

Tavernelle San Giustino 1 a 2

In Eccellenza segnaliamo il pareggio esterno della Trasimeno a Bastia, in una partita dura in campo e sugli spalti dove al termine sono dovuti intervenire i carabinieri per separare le tifoserie. A segnare per i biancorossi lacustri una nostra vecchia conoscenza, Biscaro Parrini.

In Prima Categoria, Pietrafitta e Ellera continuano la corsa a due, ormai, per la vetta. I biancocelesti piegaresi hanno regolato il Santa Sabina, mentre i corcianesi di mister Perugini hanno vinto con una rete del solito Cecconi al 47° del secondo tempo una partita, sul campo di Papiano,  che ha regalato emozioni e nove goal. Dietro,  il Moiano  approfitta della sconfitta di Magione e Papiano per avvicinare la zona play off. Ancora una volta è Santicchi a fare centro per due volte, avvicinandosi così ai due leader della classifica marcatori, Giovi e Cecconi. Bene il Pobandino che sconfiggendo il Piegaro mantiene viva la speranza di uscire dalla sabbie mobili della zona play out.

In Seconda Categoria ha dominato il maltempo che ha costretto al rinvio tre partite, tra cui quella della capolista Ammeto. Ha sfruttato l’occasione uno scatenato Ficulle che travolgendo il Sant’Orsola per 4 a 1 e sfruttandonil passo falso del Mantignana, sconfitto dal Bagnaia, si è insediato al primo posto.

Pro Ficulle – Real Sant’Orsola 4-1

Ancora una buona prestazione dei ragazzi di mister Tempesta che continuano la loro serie positiva e che per alcune coincidenze ,(ammeto che non ha giocato e mantignana che ha perso) si ritrova in testa alla classifica! Partita che inizia subito in salita , al quindicesimo un autorete di Rubino fa si che la Pro Ficulle si trova sotto uno a zero.
Micidiale la rezione dei locali che prima pareggiano con un gol di potenza di Andrea Basili e poi , dopo una continua spinta, trovano il due ad uno grazie al giovane Funduk, abile a sfruttare al meglio una palla messa in area da D’Aurelio. Si riparte nella seconda frazione e subito Pagnotta M trova il gol del 3 a 1, sbloccandosi cosi dopo 5 giornate di astinenza. La Pro Ficulle a questo punto dilaga, trovando un rigore con Pagnotta M e trasformandolo con Basili, 4 a 1 e gara conclusa gia al decimo del secondo tempo! Da qui in poi da segnalare alcune occasioni sprecate da entrambe le parti e partita che scivola lentamente verso il fischio finale, che arriva dopo 3 minuti di recupero concessi dall arbitro Ciuffa! Di qui a poco le notizie che giungono dagli altri campi fanno si che la pro ficulle sia prima in classifica, cosi come non era mai successo in questo campionato

foto ficulle

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here