Home Argomenti Istituzioni Pievaiola. Provincia” Mancano i fondi della Regione” Regione “Abbiamo fatto molto”

Pievaiola. Provincia” Mancano i fondi della Regione” Regione “Abbiamo fatto molto”

Condividi

Panicale e Piegaro.  – A riproporre il problema dello stato della Pievarola, la strada che collega non solo la Valnestore e Città della Pieve, ma anche la ferrovia Direttissima e l’Autostrada a Perugia è stato un intervento delle opposizioni di Piegaro pubblicate questa mattina sul Corriere dell’Umbria , in un articolo di Michele Marzoli. Nell’articolo  si denunciava” …iI pietoso stato della Pievaiola e della variante Anas di Tavemelle è destinato a persistere. Almeno fino a quando la Regione non avrà sufficienti risorse per finanziare gli interventi richiesti dalle istituzioni locali e provinciali e reclamati a gran voce dai cittadini. Il verdetto è stato comunicato direttamente dai tecnici della Provincia di Perugia che, sollecitati dal gruppo consiliare “Civicamente adesso Piegaro”, hanno illustrato punto per punto le criticità e lo stato dei lavori. Nello specifico, per quanto concerne la realizzazione della segnaletica orizzontale è stato presentato nel gennaio 2016 un progetto che attende ancora di essere finanziato.”

“Non avendo  a disposizione finanziamenti per interventi di manutenzione ordinaria da parte della Regione, al momento possiamo intervenire esclusivamente con il personale dell’ufficio di zona con il taglio da effettuarsi a mano, cosa peraltro difficoltosa data la scarsa dotazione di personale operativo (7 persone per 364 chilometri di strade). La manutenzione ordinaria delle strade: chiusura buche, taglio e potatura alberi, rifacimento cunette, risulta difficoltoso per carenza di personale”. Questa è stata la risposta dei tecnici della Provincia alle sollecitazioni fatte.

A stretto giro di posta l’Agenzia Umbria Notizie, della Regione, nel pomeriggio, ha diramato un comunicato in cui si dice che  “Per la sistemazione della strada regionale nr. 220 Pievaiola, la Regione Umbria ha investito risorse significative, è stato inoltre costruito il tratto della variante esterna all’abitato di Tavernelle, circa 9 chilometri, ed è stata migliorata l’accessibilità all’abitato di Macereto”: lo afferma l’assessore regionale alla viabilità, Giuseppe Chianella, in merito a notizie di stampa su una presunta disattenzione della Regione alle questioni relative alla viabilità regionale e provinciale, con particolare riferimento alla “Pievaiola”.

Nell’elencare quanto fatto dalla Regione Umbria per l’infrastruttura, Chianella ha ricordato “che si tratta di lavori conclusi nel 2012 che hanno consentito la contemporanea apertura la traffico dei tratti interessati, mentre sono in corso i lavori per la realizzazione delle rotatorie a Castel del Piano, con un investimento di circa 2 milioni e mezzo di euro, ed è alle fasi conclusive la progettazione per l’adeguamento della piattaforma stradale da Capanne a Fontignano, per circa 8 milioni 200 mila euro di investimenti. La Regione ha inoltre messo a disposizione – ha sottolineato Chianella – un finanziamento aggiuntivo di 10 milioni 700 mila euro per l’ulteriore miglioramento della strada regionale. Si tratta di impegni concreti – ha aggiunto Chianella – portati avanti in periodi difficili per il reperimento delle risorse di spesa corrente dallo Stato per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. Non di meno la Regione Umbria provvede annualmente a reperire i fondi necessari per gli interventi di manutenzione ordinaria ricorrendo anche alla contrazione di mutui”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here