Home Argomenti Cronaca Omaggio alla Pievese di oggi, con la squadra che vinse tutto.

Omaggio alla Pievese di oggi, con la squadra che vinse tutto.

Condividi

In attesa che domenica tutta la città tributi il giusto riconoscimento e ringraziamento ai giocatori ed alla società per la vittoria del campionato e la prestigiosa promozione raggiunta, vogliamo rendere un nostro affettuoso omaggio anche noi del Corriere Pievese. Lo facciamo ricordando un’altra grande squadra e un’altra grande stagione del calcio biancoceleste. Ricordando quella che fu chiamata “la squadra che vinse tutto” e riportando una pagina del libro “Fanno scuola agli argentini”che ne immortalù per primo le gesta.    “Per il calcio pievese, se gli anni sessanta costituiscono quelli del rilancio definitivo del calcio societario a Città della Pieve e del rilancio di una seria ed attenta politica rivolta ai giovani, gli anni settanta sono quelli della prima grande stagione di successi significativi per la squadre biancoceleste. Tutti sono concordi nel dire che in quegli anni si cominciano a raccogliere   i frutti del lavoro svolto soprattutto fra i giovani. Nel 1971 la Pievese vince il campionato di Terza Categoria, imponendosi nell’ultima e decisiva partita  sul campo del Pietrafitta per 2 a 1. E’ l’anno della scoperta e della affermazione di uno degli attaccanti più prolifici del calcio pievese, Enzo Mencuccini, (detto il Tromba), proveniente dal vivaio locale, che vince la classifica dei cannonieri con diciotto reti.  Di quella squadra fanno parte: Gianfranco Bani, Enrico Socciarello, Giovanni Timitili, Giuliano Pizzinelli, Maurizio Tassino, Mario Vecchi, Luciano Brillo, Alvaro Bittarello, Giuliano Manganello, Marcello Binaglia, Enzo Mencuccini, Giuliano Casubaldo, Vittorio Brenda, Gabriele Tomassoni, Edoardo Della Ciana.    Dopo due anni   di permanenza in Seconda Categoria, nella stagione   ‘Ú73/’74, un’altra promozione e  viene raggiunto il primo grande traguardo, con lo spareggio disputato a Castiglion della Valle contro  il Tuoro e vinto per 1 a 0, grazie alla rete segnata da Giuliano Manganello ( detto Nettle). La Pievese è in Promozione, la massima categoria, in quegli anni, prima del semiprofessionismo. Se si guarda alla rosa dei calciatori di questo campionato si nota come l’ossatura fondamentale fosse ancora quella dei campionati precedenti.  A conquistare il campionato di Promozione furono: Gori, Tassino, Binaglia, Vecchi, Gonnellini, Socciarello, Manganello, Fattorini, Mencuccini, Casubaldo, Guerrieri, Ghezzi, Giuliacci, Guerrini. Nel corso del campionato Mencuccini segnù 18 reti, 6 Binaglia, 5 Guerrieri, 3 Gonnellini, 3 Vecchi, 2 Guerrini, 2 Casubaldo, 2 Fattorini, 2 Tassini, 1 Socciarello. ”  Nella foto una formazione della squadra “che vinse tutto” Giugno 1976. S.Maria degli Angeli.  Gori, Socciarello, Tassino, Giometti , Giulietti, Venturini, Casubaldo Giuliano, Guerrieri, Vecchi, Mencuccini, Mogetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here