Home Rubriche Il derby termina in parità

Il derby termina in parità

Condividi

Doveva essere la partita del rilancio per la Pievese dopo il brusco stop di Agello; invece nella terza sfida stagionale contro i “cugini” del Po’ Bandino, i biancocelesti incappano nel secondo pareggio casalingo consecutivo e sprecano un’occasione d’oro per rafforzare la posizione in classifica. Partita noiosa con poche azioni pericolose e ancora meno tiri in porta.

Fabrizi per l’occasione schiera il 4-2-3-1 con il rientrante Della Ciana, Baglioni, Chiappini, Ceccarelli e Canuti in difesa, Zappaterreno e Marchetti Jacopo diga di centrocampo, Crescenzo, Muccifori e Fanone mezze punte e Cacciamano in avanti.

Il primo tempo scivola via lento e si assiste ad una partita davvero brutta; le due squadre sono incapaci di produrre gioco e non arrivano mai ad impensierire le difese avversarie, che si limitano a calciare lungo. Nella prima frazione non si assiste ad uno solo tiro in porta degno di nota.

Si spera che nella ripresa le cose possano cambiare, ma non è così: il Po’ Bandino prova un paio di conclusioni dal limite che però sono facili preda del portiere locale, mentre per vedere la prima conclusione verso la porta della Pievese bisogna aspettare l’88°, con il subentrato Marchetti Thomas che calcia però tra le braccia del portiere. Nel finale da segnalare una girata di Canuti in area, che lasciato solo, non riesce a centrare la porta. Da segnalare l’espulsione di Zappaterreno per doppio giallo.
Domenica altra sfida delicata per la Pievese sul difficile terreno della Macchie: questa è davvero l’ultima occasione per i ragazzi di Fabrizi per ricominciare a sognare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here