Home Rubriche Meteo Colpo di coda invernale per il ponte del 25 aprile!

Colpo di coda invernale per il ponte del 25 aprile!

Condividi

E’ un aprile assai atipico e tormentato quello che stiamo vivendo. Fino a pochi giorni fa si poteva parlare quasi di anticipo di estate, con temperature tipiche di maggio e in qualche caso, soprattutto due settimane fa, addirittura di inizio giugno. Adesso le cose sono cambiate e il clima, nonostante rimanga decisamente secco per la stagione, con la terra già “crettata” e i fossi quasi senza acqua, sta avendo valori termici piuttosto in linea con la fine di aprile. L’anomalia rimane però clamorosa fino ad oggi da inizio mese, con oltre 3 gradi e mezzo in più rispetto alla media e almeno il 90% di pioggia in meno.

Adesso però le cose stanno velocemente cambiando, la natura rimetterà in parte “a posto” le cose, purtroppo proprio in concomitanza con il ponte del 25 aprile: si inizierà domani con un primo modesto peggioramento del tempo che porterà nuvole, qualche pioggia sparsa e un lieve abbassamento delle temperature massime. Sabato e domenica si replicherà con il maltempo più intenso, pur con qualche pausa ma in un contesto inaffidabile, e un ulteriore graduale abbassamento della temperatura. Ma sarà lunedì mattina, 25 aprile giorno della Liberazione, il momento peggiore, con il passaggio del fronte di aria fredda artica vero e proprio, un crollo delle temperature a livelli invernali e la neve che imbiancherà di nuovo i monti a quote relativamente basse. A dir la verità guardando le carte di oggi si scorge addirittura la possibilità che dei fiocchi arrivino fino a quote collinari, il che sarebbe davvero eccezionale per il periodo, ma non si può assolutamente prendere per buona una tale previsione, soprattutto a fine aprile, rimane però una possibilità che andava segnalata. Quello che è certo invece è che il nostro Appennino (e l’Amiata anche se meno) sarà di nuovo ricoperto da una spessa coltre nevosa. Dalla tarda mattinata o al più dal pomeriggio è previsto un miglioramento del tempo, ma saranno una serata e una nottata decisamente fredde per la stagione.

In particolare la foto che vedete è relativa allo scatto di stamattina della webcam di Ussita (730 metri di quota), in alta Valnerina, al confine tra Marche ed Umbria, con panoramica sullo splendido massiccio del Monte Bove (2169 metri di altezza), sulla cima del quale tra l’altro ho avuto il privilegio di andare via trekking pochi anni fa e che ancora conserva molti nevai come potete vedere. Ebbene tenete d’occhio il link di questa webcam ( http://www.meteoappennino.it/index.php?option=com_stazsci&task=webcam&idw=24&tag=pda&sid=2&Itemid=48 ) perchè il 25 aprile e nei giorni successivi, al pari di gran parte dell’Appennino, potrebbe avere tutto un altro aspetto, molto più natalizio che primaverile diciamo!

Giaime Marchesini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here