Home Argomenti Arte e Cultura Chiusi, Orvieto, con altri comuni, “Experience Etruria” in Parlamento a Bruxelles

Chiusi, Orvieto, con altri comuni, “Experience Etruria” in Parlamento a Bruxelles

Condividi

Alla presenza dell’eurodeputato on. Enrico Gasbarra che ha introdotto e moderato i lavori, insieme al saluto dell’on. Gianni Pittella, è stato presentato presso la neo inaugurata sala Aldo Moro, edificio Altiero Spinelli, Parlamento Europeo di Bruxelles, il 25 febbraio 2016, il progetto Experience Etruria; in sala i rappresentanti di categorie economiche e sociali, delle Regioni, dell’Ice, e delle Ambasciate, presenti l’on. Fioroni, la presidente della Commissione Cultura dell’Europarlamento Silvia Costa, gli Europarlamentari Lorenzo Cesa e Nicola Danti. La presidente Silvia Costa, Pittella, Gasbarra e gli altri parlamentari si sono impegnati dunque per rilanciare nel l’agenda europea, il patrimonio culturale, ed Europeo, ed in questo ambito Experience Etruria, può candidarsi come progetto interregionale, che potrà essere finanziato con fondi strutturali fino a 5 milioni di euro. Possibili opportunità si apriranno con le promozioni turistiche Europee con lo scambio di Europa Creativa.

L’onorevole Santasiero per la Regione Basilicata ha ribadito la volontà di inserire nell’ambito di Matera 2019, capitale della cultura Europea, Experience Etruria, in un progetto globale per l’Italia. Il progetto Experience Etruria, capofila generali i comuni di Viterbo ed Orvieto, di cui il Comune della città di Chiusi è coordinatore per la rappresentanza Toscana (Chiusi, Montepulciano, Sarteano, San Casciano dei Bagni e Murlo) con Grosseto, è un progetto nato per volontà dei comuni e sotto la guida della soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale, che hanno affidato al Cineca la realizzazione di un prodotto multimediale, sito internet bilingue ed itinerari strutturati a partire dai prodotti componenti il banchetto etrusco (olio, vino, sale, acqua, boschi) che sono già stati presentati in occasione di Expo 2015, apprezzati dai Ministri Franceschini, Martina e Giannini. Il progetto è stato presentato poi dal Ministro Martina all’Expo delle Idee, alla presenza del premier Renzi, giudicato come uno dei progetti innovativi e d’esempio per il “Sistema Paese”, l’ultimo rapporto censis individua Experience Etruria, come modalità innovativa di crescita e sviluppo in Italia da prendere come esempio di buona pratica. Il progetto, strutturato a partire dalla volontà di 17 comuni che si sono uniti (di cui 5, appunto, rappresentati dal Comune della città di Chiusi – coordinamento dell’assessorato al sistema Chiusipromozione) per portare ad Expo e in Europa, gli etruschi, la storia, il patrimonio culturale ed agroalimentare a partire dai territori e dalle esperienze, dalle sensazioni ed emozioni.

Durante l’evento di Bruxelles parole di soddisfazione ed interesse sono state espresse dalle autorità presenti. In rappresentanza dei Comuni Toscani sono intervenuti il primo cittadino Juri Bettollini e l’assessore al Sistema Chiusipromozione Chiara Lanari, che ha seguito il coordinamento generale. “Un progetto innovativo che proietta le nostre realtà verso il futuro -dichiara il primo cittadino Bettollini- che siamo onorati ed orgogliosi di poter presentare in rete anche con la sinergia degli altri comuni e sindaci coinvolti, all’illustre platea parlamentare, che si inserisce in un ampio sistema progettuale che stiamo portando avanti anche alla luce di recenti importanti ritrovamenti archeologici nella nostra città, che saprà ben coniugare le progettualità inerenti la linea veloce e le infrastrutture e trasporti, per un’ ampia ed integrata promozione turistica e culturale per i nostri territori tutti; stiamo lavorando in questa direzione e presto faremo tavoli operativi per sviluppare concretamente gli obiettivi che ci siamo prefissi”. “Un ringraziamento a tutti coloro che sin da subito hanno creduto in questo progetto – dichiara l’assessore Lanari – permettendoci di poter rappresentare i nostri comuni di Chiusi, Montepulciano, Sarteano, San Casciano dei Bagni e Murlo, uniti sotto il segno degli etruschi, fino ai massimi vertici per poter sviluppare azioni culturali, turistiche, educative ed economiche in rete, come modello di esempio da seguire, partendo dal passato, seguendo la storia, per proiettarci verso il futuro”.

La conferenza di Bruxelles, alla quale hanno partecipato il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, il primo cittadino di Chiusi Juri Bettollini, il vice sindaco di Viterbo Luisa Ciambella, l’assessore alla cultura del comune di Orvieto Enzinella Martino (che ha portato anche i saluti del Sindaco Giuseppe Germani) l’assessore al sistema Chiusipromozione Chiara Lanari, la soprintendente archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale Alfonsina Russo, Antonella Guidazzoli per il Cineca e Mario Brutti della Fondazione Carivit, si è conclusa con l’impegno da parte delle istituzioni di un tavolo operativo a breve e la notizia, data dall’assessore Lanari per il coordinamento, che grazie alla collaborazione della soprintendenza, un estratto del video che è stato proiettato in Parlamento (che è possibile visionare in parte anche sul sito www.experiencetruria.it) è già in onda nei voli Alitalia, principali rotte intercontinentali. Gasbarra e gli altri europarlamentari presenti hanno dato appuntamento, quindi, per un incontro operativo a breve, in Etruria, con tutti i comuni, per la prossima tappa di Experience Etruria.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here