Home Argomenti Arte e Cultura Tomba etrusca. Sottosegretario Borletti Buitoni. “grande responsabilità per tutte le istituzioni”

Tomba etrusca. Sottosegretario Borletti Buitoni. “grande responsabilità per tutte le istituzioni”

Condividi

Riportiamo alcuni passaggi dell’importante, ma soprattutto ricco e sentito,  intervento,  fatto dal rappresentate del Governo italiano durante la presentazione della Tomba Etrusca di San Donnino, ieri a Santa Maria dei Servi, il  Sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni

“..Nonostante le precarie condizioni di salute ho voluto essere presente qui da voi a Città della Pieve perché sapevo di trovare una situazione eccezionale….Ci troviamo infatti di fronte ad un evento eccezionale. Primo fatto eccezionale è che ci troviamo di fronte al ritrovamento di tombe intatte e questo non avviene da tanto tempo. Eccezionale è stata ed è la rete collaborazione fra i diversi soggetti istituzioanali e non che hanno lavorato in queste poche settimane. Eccezionale la partecipazione della cittadinanza che è forse la cosa più importante. E questo avviene perché sentite questo evento come vostro Non vi è estraneo, non distante, non per addetti.  Ma è la vostra storia e le vostre radici. E questo approccio alle radici è quello giustoE’ l’ unica risposta del riconoscere le radici in modo sano, non chiuso, non respingente come accade talvolta oggi, ma aperto alla conoscenza, oggi occore valorizzare le radici culturali, senza discriminiazioni

…E’ un evento eccezionale perché dimostra un senso alto della collettività, ed è il segnale che c’è un’Italia vera che vince sull’abbandono del patrimonio culturale…

…Questo ritrovamento è uno straordinario privilegio per voi e per noi tutti, perché sarà un tassello importante di una circuitazione turistica ancora più ricca..

Questo ritrovamento che oggi presentiamo assegna anche una grossa responsabilità a tutte le istituzioni, è’ giusto chiedeglierlo ed è giusto che lo facciano

Noi dobbiamo potenziare il turismo in queste zone, perché non hanno bisogno di più turismo a Roma a Firenze o a Venezia, anzi. Ma c’è bisogni qui in realtà come questa. Una realtà, una ricchezza che merita di essere conosciuta e che merita di essere amata..”

corrierepievese@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here