Home Argomenti Arte e Cultura Sgarbi e Città della Pieve

Sgarbi e Città della Pieve

Condividi

Intervento di Lorenzo Berna

 

Sgarbi è un personaggio che può piacere o meno.

Ieri sera, però, ancora una volta è stato a Città della Pieve, ove, nella sala del Convivio degli dei di Palazzo della Corgna, di fronte ad una platea gremita, ha tenuto una avvincente conferenza sulle bellezze artistiche d’Italia.

Dal mio punto di vista, però, è la sua frequente presenza in Città della Pieve l’elemento più significativo e sul quale riflettere.

Come in molti ricorderanno, già nel lontano 1994 egli partecipò ad una conferenza sul recupero dei fabbricati, quando era forte la polemica sugli intonaci a seguito di alcuni discutibili restauri di palazzi pubblici e privati.

Ed in quella sede Vittorio Sgarbi non era l’esperto o il polemista di oggi, era il Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati.

E’ bene ricordarlo (non tanto perché ce lo portai io) ma anche perché da allora ad oggi, grazie ai buoni uffici di amici come Mario Marco Marroni e Giorgio Fornaciari, Sgarbi è tornato e ritornato più volte a Città della Pieve.

Ieri sera, peraltro, tra i tanti argomenti che ha trattato, due sono stati i riferimenti che più interessano la nostra Città: il primo è lo stato di conservazione dell’affresco conosciuto con il nome di Noli me tangere.

Il secondo è quello relativo al quadro, ritrovato da Sgarbi ed attribuito al Perugino, per il cui restauro e successiva esposizione egli aveva tentato di coinvolgere, senza esito, la precedente amministrazione comunale, che declinò forse per evitare le solite polemicucce da quatto soldi dalle quali troppo spesso Città della Pieve è messa sotto scacco.

E come non ricordare che, nel 2013, fu proprio Vittorio Sgarbi a scegliere la nostra Città  come prima destinataria della prima edizione del Premio Pio Alferano?

A leggere la menzione di consegna, ieri come oggi non si può non concordare sul fatto che si tratti di affermazioni sincere ed effettivamente corrispondenti al vero ma anche e soprattutto di un formidabile quanto inatteso e gratuito spot pubblicitario (http://www.fondazionepioalferano.it/#!Città della Pieve/zoom/c1uny/i11p4g).

E allora, perché non andare oltre gli episodi e stringere un duraturo e proficuo rapporto di collaborazione con il Prof. Vittorio Sgarbi?

 

Lorenzo Berna

 

 

 

 

Video della premiazione 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here