Home Rubriche Regione, rischio idraulico. Ci sono 400 mila euro per il torrente Moiano

Regione, rischio idraulico. Ci sono 400 mila euro per il torrente Moiano

Condividi

 (aun) – Ammontano a un milione 100 mila euro le risorse previste dal terzo Piano di intervento “Erosione spondale-Officiosità idraulica” approvato dalla Giunta regionale dell’Umbria su proposta dell’assessore all’ambiente Fernanda Cecchini.

“Le risorse – ha spiegato Cecchini -, che verranno assegnate ai Consorzi di Bonifica competenti per territorio, quali soggetti attuatori, andranno a finanziare interventi per il consolidamento di argini di fiumi e torrenti o per la officialità idraulica, ovvero per rendere gli alvei dei corsi d’acqua idonei a contenere eventuali piene. La somma impegnata dalla Giunta – ha proseguito – è frutto di economie derivanti dai Piani di intervento, conclusi e rendicontati, per il superamento delle criticità causate dagli eventi meteorologici che avevano colpito l’Umbria nel novembre 2005. Si tratta di opere che vanno ad aggiungersi ai programmi già realizzati e che sono finalizzate a migliorare l’efficienza del reticolo idrografico regionale, mitigando il rischio idraulico e accrescendo le condizioni di sicurezza delle aree interessate”.

In particolare le risorse andranno a finanziare per 400 mila euro la ricalibratura e il consolidamento arginale del torrente Moiano a monte della cassa di espansione nel comune Città della Pieve; per 300 mila euro il ripristino da erosione spondale sul Fiume Topino in loc.Foro nel comune di Valtopina; per 50 mila euro il ripristino da erosione spondale sul Torrente Marroggia in corrispondenza del sovrappasso della condotta adduttrice principale dell’impianto di irrigazione a pioggia della Valle di Spoleto in loc. San Giovanni di Baiano nel comune di Spoleto; per 150 mila euro il ripristino dell’officiosità idraulica sul torrente Tescino nel tratto compreso tra la confluenza sul Serra fino alla Loc. S.Carlo nel comune di Terni e nel tratto in Loc. Palazzo del Papa a Strettura nel comune di Spoleto e sul torrente Serra nel tratto compreso tra la confluenza sul Fiume Nera fino alla Loc. Rocca S.Zenone nel comune di Terni; per 200 mila euro il ripristino dell’officiosità idraulica del torrente Rio nel tratto tra la Loc. S.Damiano e la Loc.Monticello nel comune di Todi.

I Consorzi avranno 150 giorni dalla comunicazione dell’atto per presentare alla Regione i progetti esecutivi o definitivi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here