Home Argomenti Arte e Cultura Kossuth: esposizione straordinaria per Zafferiamo

Kossuth: esposizione straordinaria per Zafferiamo

Condividi

 

Esposizione straordinaria allo Spazio Kossuth dei disegni realizzati dal maestro Kossuth proprio a china zafferano. Soggetti prediletti le ballerine, che dialogheranno con le opere della mostra “Osa Crea Danza”, tra cui la scultura a grandezza naturale di Roberto Bolle

Dal 21 al 23 ottobre torna a Città della Pieve “Zafferiamo”, la Mostra mercato che ogni anno celebra lo “Zafferano purissimo in fili” in tutte le sue sfaccettature, con un cartellone ricco di appuntamenti. Lo Zafferano, un tempo così chiamato il “croco”, è un tesoro dai mille e affascinanti utilizzi, dalla cucina ai tessuti, fino alla cosmesi e alla pittura.

Durante la manifestazione lo Spazio Kossuth presso il Palazzo Vescovile offrirà un’esposizione speciale di disegni realizzati dal maestro Wolfgang Alexander Kossuth a china zafferano. Nelle opere domina la figura umana femminile, fonte ispiratrice di infinite possibilità espressive. È l’anima a parlare attraverso il corpo, da qui la scelta di Kossuth di riprodurre ballerine in un susseguirsi di movimenti ritmati e modellati, come su un testo musicale. Kossuth si lascia ispirare dall’idea che la modella suggerisce e ne coglie l’anatomia delle masse muscolari e la grazia che la muove. L’esposizione troverà spazio nell’atrio del Palazzo e sarà ad ingresso libero.

kossuth_disegno-china-zafferano_1

I disegni a china zafferano entreranno in dialogo con le opere della mostra in corso “Osa Crea Danza”, dedicata appunto al mondo della danza, che nei giorni dell’evento “Zafferiamo” riserverà a tutti i visitatori l’ingresso ridotto di 3,00 euro. Tra le grandi sculture da ammirare in mostra anche quella a grandezza naturale di Roberto Bolle, realizzata dallo stesso Kossuth.

Nei tre giorni dell’evento, infine, alle 17 nel chiostro sarà offerta una degustazione di tè e biscotti allo zafferano, in collaborazione con la Casa dello Zafferano.

Mostra OSA CREA DANZA

Le rimesse dello storico palazzo Vescovile fino al 31 marzo 2017 diventano danza e la danza raccontano. Nelle suggestive sale espositive dell’antico palazzo sono esposte circa 70 opere tra disegni, pitture e sculture del maestro Kossuth e di altri artisti contemporanei che si sono appassionati alla danza: Francesco Messina, Federico Severino, Umberto Ciceri, Emanuela Montenero, i fotografi Alessio Buccafusca e Angelo Redaelli.

La mostra “OSA CREA DANZA” costituisce il perno costante intorno a cui si stanno svolgendo esposizioni, spettacoli a tema, incontri con celebri danzatori che hanno scritto le pagine più belle della storia della danza.

Roberto Bolle, Alessandra Ferri, Luciana Savignano, Massimo Murru e Liliana Cosi sono solo alcuni dei grandi protagonisti del balletto del 900 che, nel corso della lunga carriera del maestro Kossuth, hanno posato incontrando le forme classiche e moderne al contempo del suo estro.

Ufficio stampa Sistema Museo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here