Home Rubriche Il presidente della T.S.A. rinviato a giudizio. Rampi: si dimetta.

Il presidente della T.S.A. rinviato a giudizio. Rampi: si dimetta.

Condividi

Siamo garantisti fino al midollo e per noi nè un avviso di garanzia nè un rinvio a giudizio bastano a dichiarare la colpevolezza sicura di un indagato o di un imputato.

Rimane il fatto che, su chi amministra attività o servizi pubblici, non deve sussistere nemmeno l’ombra di un sospetto.

La notizia, dunque, che il presidente della T.S.A. spa, società nella cui compagine è presente anche il Comune di Città della Pieve, è stato rinviato a giudizio per per truffa e malversazione di fondi pubblici non può e non deve passare sotto silenzio.

Si pone, infatti, con tutta evidenza il fatto che è impossibile che Roberto Lombrici permanga all’interno del consiglio di amministrazione della T.S.A. spa.

Confidiamo, pertanto, che i Comuni del Trasimeno, in primis quello di Città della Pieve, si attivino immediatamente per risolvere questa incresciosa situazione.

 

Edoardo Rampi

Consigliere Comunale del Gruppo “Città della Pieve prima di tutto”

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here