Home Argomenti Associazioni Il Centro Sociale Anziani “Remo Boldrini” di Paciano, compie 25 anni.

Il Centro Sociale Anziani “Remo Boldrini” di Paciano, compie 25 anni.

Condividi

Paciano. Fondato nel 1992 è cresciuto rapidamente nel tempo sia nel numero dei soci, sia per le attività sociali e ricreative che vengono svolte.

I soci al 31 Dicembre 2016 erano 525; numerose e gradite, agli associati ed alla cittadinanza, le attività e le iniziative svolte. L’Associazione ha assunto sempre più un ruolo di particolare importanza all’interno della comunità di Paciano e zone limitrofe.

163 gli interventi di trasporto a scopo sociale, in particolare visite mediche ed analisi di laboratorio, per persone non autosufficienti e in carrozzina, un servizio funzionale alle esigenze della popolazione che ha visto impegnati 11 volontari. Si auspica la disponibilità crescente da parte di personale più giovane. Altro impegno per i volontari del Centro Sociale le visite domiciliari agli anziani residenti nel paese e soci residenti in paesi limitrofi, come pure, con cadenza periodica, quelle presso le Residenze Protette. Con il gruppo “I RICORDI” – Canzoni popolari di un tempo, si continua a portare avanti il progetto “Animazione Case Protette” a Panicale, Città della Pieve, Ficulle e Terontola.

Molteplici le attività per la realizzazione dei Progetti “Scambio intergenerazionale” ed “Invecchiamento attivo” quali le due giornate su “Ricordare il pane”, in cui si è analizzato l’aspetto storico, scientifico e culturale ma si è potuto altresì seguire le fasi della panificazione con esperti panificatori che hanno visto gli studenti della locale scuola Secondaria di Primo Grado impegnati nella manipolazione diretta. Per i meno giovani si ricordano le attività di cucito, ricamo ed uncinetto con i gruppi “L’Ago d’Oro” e “Magie di Punti”. Iniziative queste che mirano alla socializzazione e allo scambio di esperienze e di conoscenze nel settore dell’artigianato, sfociate anche in esposizioni dei lavori effettuati. Soddisfacente, per mantenere attivo il corpo e rilassare la mente, la partecipazione al Gruppo “I Ricordi”, alle attività motorie relative ai corsi di Ginnastica Lieve e Posturale, Bioenergetica, Ballo di Gruppo e di Coppia. Numerose poi le iniziative sociali, ricreative e di autofinanziamento, come la tradizionale Tombolata dell’Epifania, o di solidarietà come le raccolte fondi e le vendite per Associazioni, Ricerca ed evenienze particolari, un modo per impegnarsi e sostenere gli altri.

Molte le iniziative organizzate per il semplice stare insieme e per coinvolgere le varie generazioni, ci piace ricordare quella con gli anziani ultraottantenni, una giornata ricca di valori e di ricordi, molti gli anziani che si sono rincontrati e per alcuni addirittura dopo molto tempo. Altrettanto numerose le feste organizzate anche in collaborazione con altre Associazioni. Gradite le gite turistiche e culturali, i convegni, le convenzioni con lo stabilimento di Sant’Albino per le cure termali, con studi fisioterapici, farmacie, centri specializzati per l’udito e per la vista. Con la Libera Università Popolare AUSER sono stati organizzati numerosi incontri di carattere culturale, o riguardanti la prevenzione e la salute.

Il 2016 ha visto impegnati alcuni volontari del CSA nel miglioramento della struttura del Centro di Vita, sia nella dotazione di attrezzature sia riguardo agli spazi.

La strategia di operare in rete con le altre Associazioni del Coordinamento Auser Territoriale Trasimeno favorisce sicuramente la funzionalità. Relativamente ai lavori di pubblica utilità, in convenzione con la locale Amministrazione Comunale, i volontari del Centro sociale hanno collaborato alla manutenzione di aree verdi, alla sorveglianza del territorio riguardo a discariche abusive, a segnalazioni di pericoli ed incendi, hanno portato avanti iniziative con le scuole locali, hanno collaborato nell’organizzazione di parcheggi e servizi navetta in occasione di feste, fiere e altre manifestazioni.

Alla fine di marzo l’Assemblea Elettiva Annuale ha rinnovato il Consiglio Direttivo, riconfermate le cariche di Presidente – Vicepresidente e Cassiere rispettivamente nelle persone di Paolo Serafini, Bruno Bardelli, Mauro Rossi; nuove cariche Maurizio Parrini secondo Vicepresidente, Oriana Visparelli, Carlo Luigetti, Ivano Truccolo, Bruna Mortolini, Enzo Rossi, Piera Maraggi, Giampiero Pellegrini, consiglieri; nel Collegio dei Probiviri e Sindaci Revisori figurano Massimo Banella, Paola Bittoni, Vania Scattini, Franco Taini, Enzo Belardinelli. Al nuovo Consiglio Direttivo gli auguri più sinceri di buon lavoro.

Per il 2017, considerato il risultato ottenuto, vengono riproposte gran parte delle iniziative ormai consolidate negli anni precedenti e che continuano a riscuotere particolare interesse da parte degli associati e dei cittadini: trasporto sociale e assistenza domiciliare leggera, in convenzione con l’ambito territoriale n. 5, attività di volontariato e lavori in convenzione con il Comune, iniziative culturali, tradizioni popolari, feste, gite turistico-culturali, attività motoria.

Obiettivo principale rimane sempre quello di tenere attiva e sviluppare l’attività sociale presso i locali del “Centro di Vita per Paciano” punto di incontro per anziani e non, attività che si inserisce all’interno dei progetti relativi all’Invecchiamento Attivo e allo Scambio Intergenerazionale, allo scopo di togliere dall’isolamento soprattutto quelle persone che non hanno più la capacità di potersi muovere autonomamente, organizzando per essi varie iniziative ricreative e culturali con il coinvolgimento delle nuove generazioni, e là dove è necessario assicurando loro anche il trasporto.

Altro obiettivo sviluppare le attuali attività relative ai lavori artigianali amatoriali: corsi specifici sul lavoro all’uncinetto e a maglia, ricamo, pittura, teatro, corsi di cucina, di informatica ed altro, in collaborazione con la Libera Università Popolare.

Ivonne Fuschiotto per il Centro Sociale Anziani di Paciano

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here