Home Argomenti Arte e Cultura Concerto “Eros e Thanatos” a Panicale con musiche di Claudio Monteverdi

Concerto “Eros e Thanatos” a Panicale con musiche di Claudio Monteverdi

Condividi

Due fanciulli alati, l’uno con l’arco , l’altro con la torcia girata, simboli di Amore e Morte : Eros e Thanatos. Eros è l’amore sensuale attratto dalla bellezza dei corpi e in grado di raggiungere la spirituale vetta dell’amore celeste, Thanatos è personificazione della morte . Questi “archetipi” della tradizione greca, vagheggiati e rinnovati nella rivoluzionaria avanguardia del teatro musicale del primo Seicento sono il terreno sul quale muovono i personaggi e le vicende dei “libretti” monteverdiani.

Quello del 15 maggio a Panicale è un concerto singolare che nella prima parte presenta brani dalle opere del grande Claudio Monteverdi arrivate fino a noi : “La Favola d’Orfeo” composta nel 1607 per la corte di Mantova come immediatamente la successiva “Arianna”(1608), opera perduta, della quale ci è rimasto quel Lamento “a voce sola”, e la Coronatione di Poppea, ultima e incompiuta opera di Monteverdi, rappresentata a Venezia nel 1642, preceduta di un anno dal “Ritorno d’Ulisse in Patria”.

Nella seconda parte: il “Madrigale rappresentativo – Combattimento di Tancredi et Clorinda”, dove l’incontro di Monteverdi con il Tasso produce un’inusitata opera di teatro musicale da camera.

Afferma Luciano Berio: Il Combattimento di Tancredi e Clorinda si sottrae ad ogni tradizionale classificazione: è un’opera, ma anche un madrigale rappresentativo, un balletto ma anche una cantata. Con una rigorosa economia di mezzi esso propone un tipo di drammaturgia che troverà la sua vera raison d’être solo tre secoli più tardi in alcuni aspetti del teatro epico di Brecht (il narratore di Monteverdi in realtà aiuta il pubblico ad analizzare i fatti nel momento in cui avvengono).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here