Home Rubriche Fotografia Fotografie sulle orme degli Alinari di Ilario Balestro

Fotografie sulle orme degli Alinari di Ilario Balestro

Condividi

 Presento un’anteprima di un cantiere fotografico iniziato da qualche anno ed ancora da completare.

 

Questo lavoro porterà alla rappresentazione di una decina di piccoli borghi del Trasimeno, insigniti come i più belli d’Italia riprendendo l’idea di Guido Pompil che nel 1896 incaricò gli Alinari di fotografare il paesaggio intorno al lago ed i lavori di costruzione dello storico emissario per la bonifica dell’area.

 
L’idea mi era apparsa valida nella concomitanza con l’inaugurazione della condotta che ha portato l’acqua dalla diga di Montedoglio fino al ns Lago Trasimeno.
 
Purtroppo però il progetto della condotta dalla diga di Montedoglio ha disatteso le più rosee aspettative e non appare in grado di garantire un futuro più tranquillo per il mantenimento del livello dell’acqua di questo Lago che rappresenta un ecosistema da proporre come “patrimonio dell’umanità” !
 
Vi mostro quindi alcune foto tratte dal libro di Diego Mormorio ed Enzo Eric Toccaceli che riproducono gli scatti degli Alinari a confronto con viste attuali dello stesso luogo.
 
La copertina è stata ideata in modo da mostrare “un ponte ideale” tra oltre cento anni di storia dal 1896 al 2014.

 

 

 

Passo quindi ad un saggio mostrando Panicale fine 800 e Panicale ai ns giorni
 

03 Panicale Alinari

04 Panicale ai nostri giorni

 

 Un altro saggio del cantiere fotografico è riferito a Magione

05 Magione Alinari

06 Magione oggi

 

 

Ancora un saggio riferito ad una vista sul Lago Trasimeno – Isola Polvese con una diverso punto di ripreso

07 alinari lago

08 Isola Polvese

Ed infine altri scatti per sottolineare che il progetto vuole imitare l’idea della “testimonianza” ma andare anche oltre gli Alinari e quindi inserendo foto e borghi non proposte dai grandi fotografi fiorentini.

09 Il CastelloC Lagoi

10 Castello di Corciano

Questi sono gli ultimi due scatti che vorrei proporre in questa anteprima del progetto e sono:
Il Castello di Zocco che sta crollando nel silenzio generale

11 Il Castello di Zocco

Ed infine il Borgo di Salci che i Pievesi ben conoscono  nel suo stato di abbandono e degrado progressivo

12 Il Borgo di Salci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here