Home Rubriche Sostenibilità ambientale a Città della Pieve

Sostenibilità ambientale a Città della Pieve

Condividi

Con Legge 18/11/2088 n. 17 la Regione Umbria ha disciplinato la certificazione di sostenibilità ambientale. In tutti i comuni del territorio regionale vige l’obbligo di certificazione per tutti gli edifici pubblici e per quelli che vengono realizzati da Provincie e Comuni. Per gli interventi edilizi realizzati da privati la certificazione è facoltativa. Anche a Città della Pieve vigevano tali disposizioni fino a due anni fa quando è divenuta obbligatoria la certificazione in classe C, primo ed unico comune in Umbria. Non si richiede l’obbligatorietà in classi di pregio (A+, A, B) ma in una classe, la C , che si ottiene con semplici accorgimenti e con le comuni tecniche edilizie attualmente in uso. La differenza è nei costi. Sono necessari infatti alcune migliaia di euro per acquisire la certificazione, visto che occorre chiamare in causa professionisti per la documentazione da produrre e soggetti abilitati (ARPA) per il rilascio.

In un momento di profonda crisi come quello che stiamo attraversando e dove l’edilizia, che è la più importante attività economica di Città della Pieve è la prima vittima, riteniamo che la sostenibilità ambientale possa essere già perseguita attraverso i forti incentivi. Sono previste infatti notevoli riduzioni degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione (fino al 50%). Visto che l’esempio dato da Città della Pieve, con l’obbligatorietà di certificazione in classe C, non è stato seguito da altri comuni, ci è sembrato doveroso garantire ai nostri cittadini le medesime regole vigenti in tutto il territorio regionale.

 

Classi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here