Home Argomenti Cronaca Rassegna: Colin Firth accusato di abuso edilizio.

Rassegna: Colin Firth accusato di abuso edilizio.

Condividi

 

dalla Nazione del 22.11.2014

“ C’è posta per Colin Firth. Ma stavolta nell’abitazione londinese del famoso attore, che ha scelto l’Umbria e Città della Pieve come il suo ‘buen retiro’, non arriva un copione da leggere o la lettera di un’ammiratrice, bensì la notifica di un provvedimento emesso il 17 novembre scorso dall’Ufficio Urbanistica del Comune pievese. L’ordinanza riguarda “un’ingiunzione a demolire le opere eseguite in assenza dei titoli abitativi” e la “remissione in ripristino dello stato dei luoghi”.

In pratica — semplificando quanto scritto nel documento — si tratta di un abuso edilizio. Sui terreni di proprietà di Colin Firth, già vincitore del Premio Oscar con il film “Il discorso del re”, e della moglie Livia Giuggioli è spuntata una costruzione non in regola, scoperta dal Corpo Forestale dello Stato, e che ora dovrà essere abbattuta entro novanta giorni.

Il pasticcio risale a qualche tempo fa. Secondo la ricostruzione ufficiale dei fatti, fornita dal Comune di Città della Pieve nell’ordinanza pubblicata ufficialmente, “in data 09.06.2009 l’Azienda Agricola ‘Il Giuggiolo’, che conduce in affitto terreni dei coniugi Giuggioli Livia e Colin Firth Andrew otteneva l’autorizzazione necessaria alla realizzazione di un annesso agricolo della superficie di mq. 44,90”. “Nel luglio del 2011 — è scritto ancora nel provvedimento — la stessa azienda agricola presentava una variante al fine di aumentare la superficie, portandola a 57,70 mq. Nella richiesta veniva anche fatta menzione di una nuova ubicazione del fabbricato. Veniva inoltre dichiarato che il fabbricato non era stato ancora realizzato”.

Il 28 ottobre dello stesso anno, la costruzione era stata regolarmente autorizzata. Qui però casca l’asino: “Visionando le ortofoto ‘sian’ della zona — riporta l’ordinanza — si notava che già nel maggio 2011 il fabbricato era stato realizzato”, quindi prima di ottenere l’autorizzazione alla variante. “Visto quanto esposto — sostiene il Comune — si ipotizza a carico dell’azienda agricola ‘Il Giuggiolo’ l’illecito per aver realizzato un annesso agricolo in assenza di permesso a costruire e autorizzazione paesaggistica”. La querelle è andata avanti fino ad oggi, ovvero fino a quando l’ordinanza del Comune di Città della Pieve ha fatto chiarezza: l’annesso agricolo non può stare lì dov’è. Colin Firth e consorte dovranno provvedere a demolirlo. “

Luca Vagnetti

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here