Home Rubriche Paciano – A Natale i regali si “dematerializzano”

Paciano – A Natale i regali si “dematerializzano”

Condividi

Paciano. Tra diffusione di buone pratiche e laboratori ecosostenibili si è conclusa la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Anche i regali di Natale si possono “dematerializzare” e non per questo perdere di fascino. Lo hanno imparato bene durante la scorsa settimana i piccoli studenti di Paciano, coinvolti nella celebrazione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Con lo slogan “A Paciano per un più grande rispetto dell’ambiente con le buone pratiche nella gestione dei rifiuti” il più piccolo comune del Trasimeno anche quest’anno ha partecipato alla manifestazione internazionale, dedicando un’attenzione particolare al tema della dematerializzazione, ovvero la riduzione o l’eliminazione dell’uso di materiali nello svolgimento di una funzione, nell’erogazione di un servizio, e/o la sostituzione di un bene con un servizio.

Domenica, nella giornata inaugurale, si è svolto il Clean Up Day winter edition, con una raccolta straordinaria di rifiuti abbandonati (pacchetti di sigarette, sempre abbandonati ovunque, abiti, bottiglie, qualche sacchetto di plastica, vetri e altri relitti di incuria).

Per la prima volta TrasiMemo, cuore della manifestazione, si è trovato a collaborare con English Studio, che ha svolto il laboratorio su riuso e riciclo ricorrendo alla storia dei fratelli Grimm Elfi e Calzolai. La settimana ha visto la proiezione dei film “Home” e “Meno 100kg: Ricette per la Dieta della nostra Pattumiera” in collaborazione e con la partecipazione del Sindaco Riccardo Bardelli del Centro Sociale Anziani Remo Boldrini, del presidente dell’Associazione  ‘Coordinamento Regionale Umbria Rifiuti Zero’ Roberto Pellegrino.

paciano foto

Le scuole hanno partecipato al programma con i laboratori “Verso la Società del Riciclo” ideato e presentato dall’Associazione “Coordinamento Regionale Umbria Rifiuti Zero” e quello per i più piccoli dedicato ai regali di natale dematerializzati.

Hanno inoltre dato il loro prezioso contributo Leslie Busby del Centro Terzo Millennio e il consigliere regionale Giacomo Leonelli, intervenuto alla serata dedicata all'”echogreen festival” promossa dalla Fondazione Fabbroni. La Serr lascia in eredità due laboratori settimanali in funzione fino a metà dicembre per la creazione degli addobbi ecosostenibili e le consuete attività in seno a TrasiMemo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here