Home Argomenti Istituzioni Magione. In biblioteca le consultazioni in internet vincono sul cartaceo

Magione. In biblioteca le consultazioni in internet vincono sul cartaceo

Condividi

Magione.  – Studente delle scuole medie o superiori, straniero, interesse per ricerche scolastiche in internet. Questo l’utente tipo della biblioteca comunale di Magione che con i suoi quindicimila volumi, il ricco archivio storico e le sue postazioni internet offre un servizio di supporto a studenti, studiosi e ricercatori del territorio.

“Il 90% degli utenti ormai sceglie internet per il proprio lavoro – spiega Francesco Girolmoni, responsabile della biblioteca -. Si tratta soprattutto di studenti che cercano materiale per le proprie ricerche scolastiche. Si può affermare che la ricerca su testi cartacei (opere generali, enciclopedie e monografie) è ormai superato”.

Oltre duemila le persone che hanno usufruito dei servizi messi a disposizione di cui 388 gli utenti per le consultazioni su internet. Tiene comunque il prestito dei libri (407) e quello dei video (180) legati anche alla grande attività di promozione che viene svolta dagli operatori soprattutto con le fasce ed’età più piccole.

Nati per leggere, Favoliamo, Maggio dei libri, Proiettiamoci in biblioteca…! film per bambini tratti da libri della narrativa per ragazzi; sono solo alcune delle tante offerte che vengono proposte per mantenere il rapporto tra il territorio e l’istituzione. Tutto l’anno vengono inoltre allestite mostre che consentono di apprezzare il ricco patrimonio archivistico, continuamente ampliato con nuove acquisizioni, conservato in questi locali. Nascono infatti da questo materiale le mostre organizzate anche con la collaborazione dello stesso responsabile. Ricordiamo: I ragazzi che ascoltavano la radio: una generazione tra Fascismo, Resistenza e scelta repubblicana. (1936-1946) mostra documentaria  a cura di Francesco Girolmoni e Vanni Ruggeri allestita alla Torre dei lambardi; la mostra fotografica “E l ve chi c’è! 30 anni di “vita magionese” presso la sala mostre della biblioteca; la mostra documentaria “Isabella, Vittoria e le altre. La Belle Époque al femminile sulle sponde del Trasimeno” nelle sale del Museo della Pesca di San Feliciano.

“In ambito scolastico – fa sapere Gorolmoni -, ho potuto constatare che è quasi sconosciuta (da parte degli insegnanti e dunque degli alunni) l’esistenza di quella che può essere definita “L’enciclopedia WEB del nostro territorio comunale” sul sito Magione Cultura, relativa appunto alla storia, l’arte e la cultura nel comune di Magione. Costituita da numerose schede di studiosi locali e  preziosi riferimenti bibliografici,  la biblioteca cerca di promuoverla presso gli utenti in quanto strumento utilissimo per ricerche in ambito locale”.

*nella foto Francesco Giriolmoni responsabile della Biblioteca Comunale di Magione

Ufficio Stampa Comunale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here