Home Rubriche La Geo Volley sboccia a primavera inoltrata con Il Giglio Foligno, 3...

La Geo Volley sboccia a primavera inoltrata con Il Giglio Foligno, 3 a 1.

Condividi

Seconda giornata dei play-off promozione, e primo incontro casalingo per la Geo Volley Città della Pieve, ospiti le ragazze de Il Giglio Foligno.

La classifica, ovviamente cortissima, vede le due compagini separate da un solo punto, rispettivamente prima e seconda.

La Geo inizia con Feri opposta a Ponziani, Massoli e Belfico al centro, Trevellin e Quaglia laterali, Cesarini libero.

Il primo set è in sostanziale equilibrio, alcuni buoni attacchi dal centro per le ospiti, ed i laterali di casa mantengono il linea il punteggio. Una conduzione a tratti severa, ma equa da parte dell’arbitro, accende il confronto anche agonisticamente, si conteranno un cartellino giallo per parte a fine gara, la Geo si procura un piccolo vantaggio, ma un paio di sfortunate circostanze, vanificano il tentativo di allungare, e così nel finale del set le ospiti, cinicamente, sorpassano e chiudono 25 a 21.

Nel secondo set Il Giglio parte rincuorato dal risultato, ed approfitta della confusione che regna tra le fila della Geo, scottata dal set precedente.

Le ragazze del presidente Chiara Cacioli si trovano improvvisamente all’inferno, e coach Di Nardo deve chiamare time-out sullo 0-5, ma il tunnel dell’orrore non finisce, ed il risultato vola sull’imbarazzante 2 a 9, massimo vantaggio raggiunto.

Quando tutto sembra compromesso e le ospiti sembrano controllare la Geo riparte, per uscire dal tunnel bisogna continuare a camminare.

Mencarelli per Quaglia dà il primo scossone, e riduce il gap, la panchina ospite ferma tutto sul 5 a 9, ora è il momento di correre, Ponziani si prende il servizio con un velenoso pallonetto, e cede a  Gigli la battuta, la nuova entrata è subito in partita, ed a metà set siamo di nuovo pari, 13-13.

Belfico al centro e la rientrante Quaglia sulle accelerazioni di Feri trovano varchi nella difesa avversaria, ma è dietro che si concretizza l’allungo decisivo, con Cesarini, Trevellin e Gigli pronte a recuperare palloni su palloni.

Massoli serve per il set, e Feri gioca con Gigli che apre il muro avversario, 25 a 20, un set pari.

Dopo aver visto il buio si è accesa la luce, nel terzo set limitate le capacità offensive delle ospiti, la Geo allunga convinta, Feri aiutata da una buona ricezione lancia le sue compagne in contrattacco, Massoli è più ordinata a Muro, e la solita Cesarini comanda la linea difensiva, 25 a 18.

Quarto set con la squadra ospite che prova a mischiare le carte con i cambi, un occhio di riguardo per Quaglia da posto quattro, ma il capitano trascina le sue compagne con determinazione, Trevellin mette ordine in seconda linea e pizzica la ricezione avversaria. La panchina è sempre presente e pronta, Mencarelli, Ponziani e Della Ciana intervengono quando serve, un delizioso attacco di Quaglia regala il primo match-point, Feri si sacrifica in difesa ed è Cesarini a dare palla a Gigli per l’ultimo, meritato, acuto personale della partita, 25 a 21.

Partita “vera” contro una squadra che fa del fisico e dell’esperienza la sua forza, sono partite difficili da giocare soprattutto perché equilibrate e coinvolgenti emotivamente.

Partite nelle quali il valore da aggiungere diventa la “squadra”, la panchina Geo è stata presente tutto l’anno, ed anche in questa occasione ha spostato l’ago della bilancia a favore del team del d.s. Petrinotti, che nel finale della partita non ha mancato di sottolineare il valore di chi, di solito, gli siede a fianco.

Prossimo incontro dopo la sosta pasquale, sempre in casa contro Tavenelle, che nel frattempo è salita in seconda posizione e dunque un altro scontro diretto, ma ormai le partite sono tutte delle finali.

 

Geo Volley: Quaglia, Trevellin, Mencarelli, Di Stasio, Ponziani, Gigli, Feri, Baffoni, Della Ciana, Belfico, Massoli, Cesarini(L), Barbino(L), All Di Nardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here