Home Argomenti Cronaca Città della Pieve ospita la prima Convention di A.L.I.Ce. Italia Onlus

Città della Pieve ospita la prima Convention di A.L.I.Ce. Italia Onlus

Condividi

 Comunicato Stampa

Città della Pieve, 10 ottobre 2016 – Un’opportunità di condivisione e confronto, uno strumento di comunicazione ed interscambio immediato: queste le basi sulle quali A.L.I.Ce. Italia Onlus – Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale – ha deciso di dare vita alla sua prima Convention, in programma i prossimi sabato 15 e domenica 16 ottobre a Città della Pieve (Perugia).

Incantevole città medievale fondata nel periodo etrusco-romano, Città della Pieve è stata scelta come sede di questo primo appuntamento perché, trovandosi al centro dell’Italia, costituisce il punto di incontro ideale per le diverse realtà dell’Associazione. Non solo. Va segnalato anche che A.L.I.Ce. Città della Pieve è una delle sezioni più attive sul territorio: da anni, ormai, promuove e organizza incontri, dibattiti, iniziative scientifiche, congressi e corsi di formazione sanitaria; realizza iniziative per la diffusione di informazioni utili a migliorare la prevenzione, l’assistenza e la cura dell’ictus cerebrale e si occupa anche direttamente del trasporto di pazienti con mezzi propri.

“A.L.I.Ce. Italia Onlus è una grande realtà associativa rappresentativa di un universo composito e dinamico – dichiara la Dottoressa Nicoletta Reale, Presidente A.L.I.Ce. Italia Onlus – al cui interno convivono molte anime. Questo incontro rappresenta, per noi, una preziosa occasione per dare voce a quelle che sono le esperienze, i vissuti e le necessità del proprio territorio”.

Obiettivo principale dell’Associazione è quello di ridurre le conseguenze devastanti dell’Ictus cerebrale, migliorare la qualità della vita delle persone colpite, siano essi bambini, giovani, adulti o anziani, dei loro familiari e delle persone a rischio, cercando di diffondere le conoscenze necessarie per la prevenzione della malattia e di informare sulla sua diagnosi, cura e riabilitazione.

A.L.I.Ce. Italia dedicherà l’intero anno che ci separa dalla giornata mondiale del 2017 ad un progetto nazionale sulla riabilitazione post-ictus che prevede un censimento dei percorsi riabilitativi applicati dal servizio sanitario nelle singole regioni italiane, una nuova inchiesta campionaria sulla qualità percepita dai pazienti e dalle famiglie, ed una scheda di valutazione che verrà compilata dai professionisti più impegnati sul fronte dell’assistenza all’ictus cerebrale in Italia.

A.L.I.Ce. Italia Onlus è una federazione di associazioni regionali di volontariato sparse su tutto il territorio nazionale, oltre 70 tra sedi e sezioni, le quali, pur autonome e indipendenti nelle proprie attività, collaborano al raggiungimento di comuni obiettivi a livello nazionale – continua la Presidente. Loro peculiarità è quella di essere le uniche ad essere formate da persone colpite da ictus, dai loro familiari e caregiver, da neurologi e medici esperti nella diagnosi e trattamento dell’ictus, medici di famiglia, fisiatri, infermieri, terapisti della riabilitazione, personale socio-sanitario e volontari”.

In occasione di questa prima Convention, verranno assegnati 3 premi destinati alle Associazioni che hanno ideato, presentato e realizzato nel periodo compreso tra il 15 ottobre 2015 ed il 15 ottobre 2016 progetti che si siano particolarmente distinti, perseguendo quelli che da sempre rappresentano gli obiettivi fondamentali dell’associazione.

Il Premio è stato istituito per offrire un particolare riconoscimento ai tre migliori progetti che si sono distinti a livello nazionale e/o locale nel favorire la diffusione della conoscenza e della corretta informazione sull’ictus cerebrale, attraverso eventi di vario genere (musicali, spettacoli teatrali, lotterie, manifestazioni in piazza, screening per la popolazione, attività nelle scuole, per gli anziani, negli ospedali…).

In particolare, saranno premiati:

1) Il progetto più significativo dell’anno

2) Il progetto più originale ed innovativo

3) Il progetto con la miglior valenza culturale ed istruttiva

La Commissione Giudicatrice di questa I edizione del Premio Convention di A.L.I.Ce. Italia Onlus è presieduta da Jon Barrick (Presidente di S.A.F.E. e Direttore UK “Life After Stroke Services”) e costituita da: Sandra Jackson (Assistente Personale Direttore UK “Life After Stroke Services”), Miguel Gallofré, (Vice Presidente E.S.O. e Direttore “Stroke program” of Catalonia – Spagna), Elisabeth Ortinez (membro SAFE e WSO, Spagna), Nicola Di Tullio (Esperto in Comunicazione e Produttore Cinematografico).

Ogni sei secondi, nel mondo, una persona viene colpita da Ictus, indipendentemente dall’età o dal sesso. L’ictus è responsabile di più morti ogni anno di quelli attribuiti all’Aids, tubercolosi e malaria messi insieme. In Italia, e in tutto il mondo occidentale, è causa del 10-12% di tutti i decessi per anno, rappresentando la prima causa d’invalidità e la seconda causa di demenza con perdita dell’autosufficienza.

Una corretta prevenzione con il controllo dei fattori di rischio, il riconoscimento tempestivo dei sintomi e la possibilità di poter ricevere, in tempi brevi, assistenza medica e cure appropriate sono elementi fondamentali per limitare l’impatto dell’ictus cerebrale, sui cittadini e sul SSN, altrimenti devastante. Questi i messaggi chiave di cui la Federazione A.L.I.Ce. Italia Onlus si fa portatrice nel nostro Paese.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa A.L.I.Ce. Italia Onlus

GAS Communication

 

locandina_convention_2016

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here