Home Argomenti Arte e Cultura Città della Pieve – Concorso pianistico “Lia Tortora”, premiati i nuovi talenti...

Città della Pieve – Concorso pianistico “Lia Tortora”, premiati i nuovi talenti della musica

Condividi

 

Città della Pieve. E’ stata giudicata di alto livello la qualità di preparazione dei partecipanti al 12° Concorso Pianistico Internazionale “Lia Tortora”. Dopo i due giorni di audizioni, al Teatro Comunale “Accademia degli Avvaloranti” di Città della Pieve sabato scorso è andata in scena la premiazione dei musicisti più meritevoli che hanno concorso al Premio internazionale. Per il M° Gilda Buttà, presidente dalla Commissione giudicatrice e per i suoi colleghi, Paola Tortora e i maestri Eduardo Hubert, Alessandro Stella e il Orazio Sciortino, non è stato facile il compito di stilare una graduatoria tra i circa 30 giovani, italiani e stranieri, in gara, tutti promettenti pianisti.

Tra i premiati ancora una volta un coreano, Jong Ho Won che insieme al maceratese Giulio De Padova, si è distinto nella categoria E (partecipanti di età superiore ai 21 anni) piazzandosi al primo posto. E sempre l’asiatico è stato il destinatario del Premio speciale messo a disposizione dai Lion’s Club di Città della Pieve. La categoria D (dai 17 ai 20 anni) ha visto classificarsi primi ex aequo il ventenne Alessandro Simoni, di Frosinone, e il diciassettenne Jacopo Petrucci de L’Aquila, mentre per la categoria C (dai 14 ai 16 anni) ha ricevuto il primo premio Valerio Tesoro, quindicenne romano. Il Concorso “Lia Tortora” è nato nel 2005 per ricordare la figura ed il lavoro dell’insegnante Lia Tortora che ha avviato allo studio del pianoforte un gran numero di giovani, molti dei quali hanno portato a compimento i loro studi facendo della musica la professione della loro vita. Il Concorso, che gode del patrocinio del Comune di Città della Pieve, della Provincia di Perugia e della Regione Umbria, è organizzato dall’omonima associazione presieduta dalla professoressa Paola Tortora e ha lo scopo di individuare e valorizzare il talento musicale, oltre a promuovere culturalmente e turisticamente il territorio.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here