Home Argomenti Associazioni 25 novembre: per non dimenticare, per non perpetrare

25 novembre: per non dimenticare, per non perpetrare

Condividi

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, 25 novembre, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Presidio del Volontariato “Insieme si può”, dell’I.I.S. “Italo Calvino” di Città della Pieve, ha coinvolto il proprio Istituto e l’Istituto Comprensivo “Pietro Vannucci”, della stessa città, nel ricordo delle tante donne che hanno subito e subiscono violenza da parte degli uomini.

Coadiuvati da Trasimeno Young People, Officin’arte di Città della Pieve e CeSVol di Castiglione del Lago, gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria di Primo Grado ed alcune classi del “Calvino” organizzano, i primi in Piazza Unità d’Italia ed i secondi in piazza Plebiscito, a patire dalle ore 11 e 30, momenti di riflessione sulla giornata, sul rispetto e sulla tolleranza.

Il tema della violenza alle donne è particolarmente sentito, anche se purtroppo il problema è in continuo aumento.

Un obiettivo difficile da realizzare: rendere le violenze sulle donne sempre meno accettabili socialmente.

Nessuna donna deve più sentirsi dire “Se l’è cercata”.

È chiaro infatti che, indipendentemente dal grado di sviluppo economico dei Paesi, gli abusi sulle donne sono più diffusi là dove, per affermare l’autorità maschile all’interno della coppia, le norme culturali tendono a giustificare il ricorso alla forza.

Presidio del Volontariato “Insieme si può”

locandina-25-novembre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here