A Magione la scuola è sempre più ad “alta velocità” Realizzato con contributi privati e del Comune il cavidotto in fibra ottica che servirà l’istituto omnicomprensivo

Una scuola ad “alta velocità” grazie ad una tecnologia sempre più avanzata che può contare su una potente connessione internet. Questo il risultato dei lavori di realizzazione del cavidotto in fibra ottica che serviranno l’istituto omnicomprensivo di Magione finanziato con fondi privati e del Comune.

«L’istituto – spiega la vicepreside, Monica Paparelli – ha, in questi ultimi anni, impegnato importanti risorse, reperite attraverso il Programma Operativo Nazionale  del Miur (PON) e  progetti ministeriali  volti alla realizzazione di specifiche azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale a cui si sono aggiunti importanti contributi del Comune di Magione sia in termini di cofinanziamento degli stessi che di ampliamento dei servizi per la scuola compreso il potenziamento della connessione. La scuola ha realizzato un’aula 3.0 nella sede dell’Istituto tecnico economico mentre tutte le aule della scuola secondaria di I grado sono aumentate dalla tecnologia ovvero dotate di lavagne interattive, postazioni pc in rete, casse, uso dei dispositivi mobili. Tali strumenti informatici uniti ad una nuova disposizione degli arredi delle aule danno la possibilità al corpo insegnante di attivare una didattica innovativa che insegni ai ragazzi a collaborare, a comprendere la veridicità delle fonti per i propri lavori, ad utilizzare in modo corretto strumenti e rete per costruire il proprio sapere.

A breve verrà inaugurato anche l’atelier creativo cioè un laboratorio multifunzionale nel quale stampa 3D, robotica e programmazione sono al centro dell’attività. Tutto questo ha portato all’esigenza di una connessione stabile e una banda ultralarga anche in vista delle nuove prove invalsi ministeriali che, per la prima volta, verranno svolte interamente online. Questo potenziamento della rete si è reso necessario anche per utilizzare in modo efficace il registro online che collega a distanza scuola e famiglie e  agevolare il lavoro sempre più in rete degli uffici amministrativi».
I lavori sono stati eseguiti dalla ditta Fibraweb con un costo di 12mila euro sostenuto, per la metà, dall’amministrazione comunale di Magione.
L’investimento ha permesso di procedere alla sostituzione dell’impianto telefonico della scuola con l’installazione di un centralino VoIP in grado di sfruttare la connettività internet tecnologia avanzata.

«In questo processo di miglioramento delle aule scolastiche – conclude la vicepreside – voglio ricordare anche il fattivo contributo di alunni e genitori di alcune classi che hanno stuccato, ridipinto, colorato e rinnovato gli arredi durante le vacanze con vero spirito di collaborazione».

 

Riguardo a redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controlla anche

Successo per il progetto “I care” a Città della Pieve Protagonisti gli studenti degli istituti “Italo Calvino” e “Pietro Vannucci”,

Sensibilizzare i giovani verso la disabilità e promuovere l’inclusione scolastica. È quanto si proponeva di ...