Home Rubriche Geo Volley Città della Pieve, la prima in casa è agrodolce.

Geo Volley Città della Pieve, la prima in casa è agrodolce.

Condividi

Primo incontro casalingo per la Geo Volley Città della Pieve, ospite ed avversario di turno la Sportkinetic Center Castiglion del Lago Volley.Numeroso come al solito il pubblico accorso a sostenere tutte e due le squadre spettatore partecipe, come il risultato finale testimonia, di una battaglia di più di due ore.Non sarà stato un piatto per fini intenditori, poche le delizie tecniche, anche se non sono mancate neanche quelle, ma sul piano agonistico la porzione è stata abbondante ed ottima, vincono alla fine le ospiti per 3 a 2, ma l’amaro della prima sconfitta per le padrone di casa è addolcito dal punto preso e dalla prestazione a tratti convincente e decisa.Si parte con Linda Baffoni opposta a Sofia Ponziani, al centro Giulia Belfico ed Arianna Massoli, laterali Bruna Trevellin ed Elisabetta Quaglia, libero Valentina Cesarini.Le ospiti partono bene, migliore l’approccio e più intesa, le ragazze del d.s. Petrinotti faticano ancora a trovare i giusti equilibri tra la fase di cambio palla e quella di contrattacco, il set scivola via abbastanza agevolmente per Castiglion del Lago, nonostante Cristina Feri, Virginia Gigli e Pamela Mencarelli provino a mettergli i bastoni fra le ruote, un paio di occasioni per riaprire il set scivolano via, e finisce 20 a 25.Si riparte con Feri in regia, Mencarelli e Trevellin si alternano, Ponziani è in serata no, ma limitando qualche errore di troppo, soprattutto a servizio, e lavorando meglio in ricezione e difesa, la Geo rientra in partita 25 a 18.Terzo set sulle ali del precedente, la Geo fa un po’ tutto da sola, punti ed errori gratuiti, in equilibrio sull’otto pari, una palla discutibile e molto discussa, apre le porte alla fuga delle ospiti, il tempo di ritrovare la serenità ed il set è finito 14 a 25.Per Castiglion del Lago sembra ora tutta discesa, la partita invece si riaccende, i palloni toccati dal muro vengono recuperati e giocati, le attaccanti avversarie faticano ed anche la linea di ricezione traballa, la Geo è trascinata dai centrali e dal capitano Quaglia, Mencarelli e Cesarini fanno il lavoro sporco, Feri e Baffoni si alternano al comando della operazioni, Ponziani e sostituita da Giorgia Di Stasio.La padrone di casa tentano l’allungo finale al quale però rispondono le ragazze del lago, decide inaspettatamente la più piccola in campo, Di Stasio prima trova una gran diagonale da seconda linea, ed al tentativo successivo chiude l’ultimo punto, 25 a 20.Responso rimandato al tie breack, un po’ come alla lotteria dei rigori, vince chi riesce ad essere lucido ed anche fortunato, parte bene la Geo ma subisce la rimonta delle ospiti, finendo con lo smarrirsi, finale 9 a 15.Un poco di amaro in bocca rimane, dopo tanta fatica ed impegno.

Si raccolgono le briciole, un punto, le idee, la necessità di commettere meno errori non forzati, ed il dolce, il lavoro e la costanza premiano sia le giovani emergenti che le vecchie glorie.Alla fine nonostante la sconfitta applausi per tutti, da parte del pubblico per le ragazze, e da parte delle atlete del presidente Chiara Cacioli, sotto la tribuna, per i propri sostenitori.776Geo Volley: Quaglia 22, Belfico 13, Arianna 5, Sofia 4, Gigli 1,Mencarelli 3, Di Stasio 2, Trevellin 4, Feri, Baffoni, Cesarini (L), n.e. Della Ciana, Barbino (L) All. Di Nardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here