Home Rubriche Dilaga il fenomeno del gioco d’azzardo patologico: A.C.U. parteciperà al...

Dilaga il fenomeno del gioco d’azzardo patologico: A.C.U. parteciperà al corso di formazione della Regione

Condividi

L’allerta intorno al tema della ludopatia cresce.

I dati sconcertanti, indicano un preoccupante aumento dei casi in tutta la nostra Regione.

A.C.U. Umbria, ha da sempre riservato uno spazio importante all’analisi del fenomeno, alla ricerca del linguaggio da utilizzare con le vittime di lotterie, gratta e vinci e slot-machines, ai possibili strumenti che una realtà come un’Associazione dei consumatori ed utenti può fornire per fronteggiare questo drammatico problema.

La Giunta Regionale, con deliberazione n°1246 del 29.10.2015 ha emanato il Piano operativo Regionale che da attuazione alle norme sull’argomento previste dalla Legge Regionale n°21 del 2014.

Fra gli interventi programmati, la Direzione Regionale Salute ha previsto la creazione di un corso di formazione sul trattamento del fenomeno “ludopatia” destinato sia agli operatori sociali e sanitari, sia con un modulo specifico, agli operatori di volontariato.

A.C.U. Umbria ha da subito, prestato la propria disponibilità a partecipare al corso per permettere agli operatori di fornire assistenza almeno iniziale e finalizzata al reindirizzamento presso strutture preposte all’aiuto sociale e sanitario per i soggetti aventi questa problematica.


Un numero per le emergenze: filo diretto con gli esperti

All’incontro del 14.3.2016 presso la Regione Umbria, al quale A.C.U. Umbria ha partecipato, siamo stati informati dell’attivazione di questo servizio fornito dagli operatori Usl Umbria 2. Il numero verde 800.410.902 è attivo dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20 ed è gratuito sia per i diretti interessati che per i familiari del giocatore.

LA DIREZIONE REGIONALE A.C.U. UMBRIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here