Chiusi. Il Frecciarossa a Chiusi per il terzo anno consecutivo. A Roma in un’ora

La Stazione di Chiusi-Chianciano Terme per il terzo anno consecutivo è stata scelta come una delle fermate del tremo Alta Velocità Frecciarossa 1000 nell’orario estivo e turistico di Trenitalia. Il treno tornerà a fermare nella Stazione di Chiusi, per il terzo anno consecutivo, da domenica 13 giugno alle ore 8.00 la mattina e alle ore 21.11 la sera. L’itinerario completo è stato confermato sulla linea che ormai è diventata uno standard per la stazione di Chiusi-Chianciano Terme ovvero la Milano/Salerno con partenza da Milano alle ore 05.00 per poi proseguire a Reggio Emilia ore 5.43, Bologna ore 6.09, Firenze Santa Maria Novella alle ore 06.49, Arezzo ore 07.34, Chiusi ore (8.00 e partenza alle ore 8.02), Roma Tiburtina ore 8.54, Roma Termini ore 9.04, Napoli Centrale 10.28 e Salerno ore 11.27. Al ritorno, invece, la partenza da Salerno è prevista alle ore 17.50 per poi proseguire con Napoli ore 18.40, Napoli Afragola ore 18.56, Roma Termini ore 20.10, Roma Tiburtina ore 20.20, Chiusi ore (arrivo ore 21.11 e ripartenza ore 21.13), Firenze ore 22.03, Bologna Centrale ore 22.46, Reggio Emilia ore 23.15, Milano Rogoredo 23.54 e infine a Milano Centrale alle ore 00.05. I biglietti sono già acquistabili direttamente sul sito internet www.trenitalia.com
“Per il terzo anno consecutivo la nostra stazione è centrale nei piani turistici di Trenitalia – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – siamo veramente orgogliosi di continuare a rappresentare uno snodo centrale per la viabilità su ferro nonostante il difficile periodo, dovuto al virus, che ha costretto Trenitalia a rivedere inevitabilmente i propri piani. La conferma del Treno Alta Velocità rappresenta la prova del grande lavoro che tutto il territorio della Provincia di Siena e del Trasimeno in Umbria hanno costruito in sinergia affinchè questo risultato fosse possibile. Per questo non possiamo che ringraziare tutte le amministrazioni comunali che hanno creduto in questo progetto, l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato, l’Amministratore Delegato di Trenitalia, ed in particolar modo il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’Assessore Regionale ai Trasporti Stefano Baccelli, per la grande vicinanza e collaborazione per mantenere attivo il servizio. Per il terzo anno consecutivo il Treno Alta Velocità ci permetterà di incrementare l’appeal turistico di un territorio che, come sappiamo, rappresenta un sogno di vacanza e bellezza in tutto il mondo. Abbiamo tutte le carte in regola per ottenere grandi risultati, ma per farlo sarà ancora una volta necessario un lavoro sinergico che metta al centro la promozione e la valorizzazione delle bellezze e attrattività.”
L’obiettivo del Frecciarossa alla Stazione di Chiusi sarà, quindi, ancora una volta quello di soddisfare la domanda stagionale turistica verso le principalità località di Siena e di tutte le sue Terre: Val di Chiana, Val d’Orcia, Amiata e dei Comuni umbri del Trasimeno in una logica di ridistribuzione dei flussi turistici attraverso le medie e piccole dimensioni ad alta attrattività culturale e paesaggistica.

Ufficio Comunicazione Comune di Chiusi

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Quando le vacanze erano “lente”… anche a Chianciano

Faccio una riflessione in questa fine agosto, una sorta di ragionamento generale nel quale anche ...