Home Argomenti Cronaca Referendum trivellazioni. Voto per corrispondenza

Referendum trivellazioni. Voto per corrispondenza

Condividi

REFERENDUM ABROGATIVO CONCERNENTE LE TRIVELLAZIONI IN MARE – OPZIONE PER L’ESERCIZIO DI VOTO PER CORRISPONDENZA

Con decreto del Presidente della Repubblica in data 15 febbraio 2016 pubblicato nella G.U. n. 38 in data 16 febbraio 2016 sono stati indetti i Comizi elettorali per lo svolgimento del REFERENDUN POPOLARE ABROGATIVO per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”.

Gli elettori residenti TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO, DA ALMENO TRE MESI, PER MOTIVI DI LAVORO, STUDIO O CURE MEDICHE E FAMILIARI CON ESSI CONVIVENTI, possono presentare apposita domanda al Comune di residenza entro il 10^ giorno successivo alla pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi, ovvero entro il 25 FEBBRAIO 2016.

L’istanza può essere trasmessa in una delle seguenti modalità:

Trasmissione via pec: comune.cittadellapieve@postacert.umbria.it;

Trasmissione Via Fax: 0578/291291

Il fac simile istanza per l’esercizio del diritto di opzione di voto per corrispondenza è disponibile nel sito web del Comune

dal sito web del Comune

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here