Home Argomenti Eventi Panicale. La “Festa dell’Uva” nelle Giornate del Patrimonio del MIBAC

Panicale. La “Festa dell’Uva” nelle Giornate del Patrimonio del MIBAC

Condividi

Un’unica osservazione al prezioso comunicato che ci giunge dal “Cittadino e Provincia”. Lo storico gioco del “Ruzzolone” non si può mai chiamare “Il Gioco del Formaggio”, a costo di andare contro ogni  logica di comunicazione. ( N.d.R)

 

Al via il 17 settembre la 40° edizione. Percorsi enogastronomici, giochi tradizionali e sfilata di carri allegorici

Dal 17 al 20 settembre si svolgerà a Panicale la 40esima edizione della Festa dell’Uva. Quest’anno l’evento rientra tra le manifestazioni delle “Giornate europee del patrimonio dedicate all’alimentazione”, promosse dal Ministero dei Beni Culturali per Expo 2015. 

L’evento si compone di un mix di proposte tra tradizione, folklore, divertimento e enogastronomia che sono parte integrante dell’identità e cultura del territorio umbro e di Panicale in particolare.

Con la degustazione itinerante nei borghi di Panicale si propongono i principali vini e i migliori prodotti gastronomici del Trasimeno: Vini dei colli del Trasimeno, abbinati ai piatti tradizionali, alla Fagiolina del Lago, le confetture, i Formaggi, i Salumi del territorio, presentati all’interno di negozi e di cantine dei borghi.

Nell’occasione della festa si ripropone il Gioco del Formaggio in notturna, il gioco del “ruzzolone” che tradizionalmente si pratica il giorno di Pasquetta, ma che da qualche anno a questa parte è diventato un simbolo e un richiamo eccezionale per i turisti e stranieri di tutto il mondo.

Il Giuoco del Formaggio è una tradizione che a Panicale si tramanda dal 1700: due squadre concorrenti hanno l’obiettivo di lanciare e far ruotare la forma di formaggio lungo le vie principali che circondano il castello di Panicale, chi fa meno tiri per raggiungere la meta vince e si mangia il formaggio. La particolarità del gioco è data dagli elementi folkloristici legati al formaggio in gioco, e dalla capacità e esibizione dei protagonisti. Il percorso eno-gastronomico sarà inaugurato venerdì 18 con una tavola rotonda, tra amministrazione comunale, i rappresentanti dell’Assessorato Regionale agricoltura, ambiente, beni e attività culturali, Legacoop, CNA, CIA Coldiretti, e le aziende partecipanti al percorso eno-gastronomico dal tema: “Alimentazione e tradizione: identità culturali e alimentari nelle radici umbre La capacità di competizione e di attrazione turistica del patrimonio enogastronomico italiano”. Venerdì sera e domenica pomeriggio la tradizionale sfilata dei carri allegorici.  

 

da Cittadino e Provincia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here