Home Rubriche Panicale. Concerto di Ottoni a Tavernelle e Concerto d’Archi a Mongiovino

Panicale. Concerto di Ottoni a Tavernelle e Concerto d’Archi a Mongiovino

Condividi

Panicale, Concerto d’estate in Piazza Mazzini a Tavernelle mercoledì 6 luglio. La frazione di Panicale ospiterà il Concerto del Quintetto di Ottoni di Santa Cecilia, uno spettacolo inedito, nato da una idea di due amici, Moreno Graziani tavernellese, trombettista dilettante, ma appassionato, e Andrea Lucchi, Prima tromba solista dell’orchestra sinfonica dell’accademia Nazionale di Santa Cecilia. L’Accademia Nazionale di S. Cecilia è una delle più antiche istituzioni musicali al mondo. Fondata ufficialmente a Roma nel 1585 con una bolla di Papa Sisto V ebbe la prima sede al Pantheon.

Il “Quintetto Ottoni di S.Cecilia” è formato da Professori dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il repertorio del gruppo comprende composizioni scritte e arrangiate per tale formazione e propone un entusiasmante viaggio musicale attraverso stili ed epoche diverse che vanno dal barocco all’opera lirica, dalla musica da film al jazz. Il Comune di Panicale e le associazioni Proloco Tavernelle e Centro Commerciale Naturale hanno accolto l’idea e questa grande occasione di avere artisti di rilievo per un concerto d’estate, preceduto da una cena in piazza organizzata dai ristoratori e operatori commerciali di Tavernelle. “L’opportunità di avere questi grandi artisti e di godere di un concerto d’estate nella piazza di Tavernelle – sostengono i promotori – coincide con la necessità di questo paese e della sua comunità di condividere un momento di grazia e bellezza che faccia superare le difficoltà che sta vivendo.

L’invito è rivolto anche e soprattutto ai più giovani amanti della musica  che potranno assistere ad un evento unico nel suo genere, presentato con la leggerezza e la simpatia che contraddistingue questi grandi personaggi”.

 

Panicale – Gli Archi del Conservatorio popolare di Ginevra al Santuario di Mongiovino

Dopo tre anni torna la prestigiosa Orchestra. Concerto martedì 5 luglio alle 21

Panicale 4 luglio ’16 – L’Orchestra d’Archi del Conservatorio popolare di Ginevra al Santuario di Mongiovino. Dopo la tappa al Museo del Vetro di Piegaro di domenica, domani martedì 5 luglio 2016, alle ore 21 l’ensemble svizzero sarà ospite del santuario mariano. Le origini dell’Orchestra risalgono al 1932 a Ginevra, quando un gruppo di melomani, con l’intento di rendere accessibile gli studi musicali ai figli di famiglie di basso reddito, sotto gli auspici dell’Università Popolare e dell’Unione dei sindacati del Cantone, con l’appoggio di personalità del partito socialista e del mondo operaio, hanno creato l’Ecole Sociale de Musique. Col passare degli anni, la scuola prenderà il nome di «Conservatoire Populaire de Musique», poi di recente anche «de Danse et de Théâtre», per chiamarsi attualmente CPMDT, o più brevemente «Conservatoire Populaire de Genève». L’orchestra d’archi riunisce una ventina di strumentisti, dai 12 ai 18 anni ed è diretta da Jean-Claude Adler, professore di violino e viola.

Nell’estate 2013 il gruppo ha fatto una “tournée” di 4 concerti in Umbria: Assisi, Panicale, Marsciano e Monte Castello di Vibio e nell’estate 2014 ad Assisi, Paciano, Perugia, Città di Castello. Questo il programma dei concerti di Piegaro e Mongiovino: G.F.Telemann Concerto per viola e archi in G Maggiore, Andante – Allegro – Largo – Presto; L. Boccherini Concerto per violoncello e archi in G Maggiore, Allegro – Adagio – Rondo menuetto; J.S.Bach Concerto per violino in g minore, Allegro – Andante – Presto; B. Britten Sarabanda per archi; W.A. Mozart Divertimento in D Maggiore per archi, Allegro – Andante – Presto. Il concerto è promosso dall’Amministrazione comunale di Panicale e da A.Gi.Mus. di Perugia – Associazione Giovanile Musicale.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here