Panicale. Arte: omaggio a Jean-Pierre Besenval.

(Comunicato stampa)

Le opere di Jean-Pierre Besenval, l’artista che si ispira al Rinascimento italiano, saranno in mostra a Panicale, presso l’Arca di Pan, dal 19 al 25 giugno.

E’ in programma per venerdì 18 giugno alle ore 19,15 l’inaugurazione della mostra allestita a Panicale (Viale Regina Margherita) su iniziativa della Biblioteca Arkès, in collaborazione con Ponte di Archimede Produzioni e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

In occasione della inaugurazione verrà presentato il documentario firmato da Elena Matacena, “Jean-Pierre a Panicale”. A seguire, alle 20,30 il concerto di Gilles Andrieux.

Per partecipare all’inaugurazione è richiesta la prenotazione al numero 3204436474.

La mostra, ad ingresso libero, rimarrà allestita fino al 25 giugno e potrà essere visitata dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.

 

– è nato nel 1956 a Parigi da una famiglia proveniente dalla Val d’Aosta.

Fa il suo apprendistato nel 1977 da Georges Guillot nel suo atelier in Rue des Francs Bourgeois a Parigi.

Dal 1978 al 1981 si perfeziona frequentando i Laboratori Fiorentini.

Dal 1980 al 1984, espone le sue opere nel chiostro delle Billettes a Parigi.

Nel 1984, apre il suo atelier-galleria d’arte nel quartiere del Marais, a Parigi. Nel 2003 lavora per John Galliano, stilista di Christian Dior.

Insegna le tecniche antiche di pittura su legno negli Stati Uniti e in Italia.

E’ autore di quattro pubblicazioni, una edita da Dessain & Tolra, una da Viale, e un’ultima da l’Inédite.

Dal 2013, trascorre una parte dell’anno a Panicale.

 

è nata a Cava de’ Tirreni (Salerno) nel 1947. Scrittrice e drammaturga, ha studiato Cinema all’Università di Bologna.

Dal 2010 ha iniziato ad occuparsi di regia, frequentando laboratori con registi internazionali tra i quali Maria Stefanache, Luca Ronconi, Maurizio Scaparro, Dijana Milosevic e Stefano de Luca.

È direttrice della Biblioteca Arkès, che ha sede a Napoli ed è specializzata in scienze letterarie, arte, cinema e teatro.

Jean-Pierre Besenval a Panicale è il suo secondo film dopo Davide Rivalta, Lo sguardo dell’innocenza (2019).

 

è compositore, arrangiatore e polistrumentista.

Nel 1975, all’età di 19 anni, studia il saz sotto la direzione di Talip Ozkan e la musica delle confraternite sufi di Istanbul con Kudsi Erguner.

Da oltre vent’anni si esibisce in tutto il mondo suonando, oltre al saz, tanbur, setar, cümbüs, oud e altri strumenti della tradizione turca.

È tra i fondatori dei gruppi Turkish Blend, Lemon Far East e del trio Tiryaki. Compone per il teatro, la danza, il cinema e la televisione. Con la sua musica stabilisce un dialogo tra le tradizioni musicali d’Oriente e d’Occidente.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Città della Pieve. Festival Artisti di strada.

(Comunicato stampa) In occasione de La Notte di Croma che si terrà nel centro storico ...