Home Rubriche Lega Trasimeno. Le priorità e i dirigenti in vista delle elezioni regionali

Lega Trasimeno. Le priorità e i dirigenti in vista delle elezioni regionali

Condividi

 ( riceviamo e pubblichiamo). Continua il lavoro della Lega sul territorio lacustre. Dopo il grande successo della prima festa della Lega al Trasimeno, martedì si è svolto un nuovo incontro per approfondire gli aspetti programmatici che saranno inseriti all’interno del programma regionale per le prossime elezione del 27 ottobre. In particolare si è discusso della salvaguardia e valorizzazione del Trasimeno, della revisione dei confini e dei vincoli legati al Parco Regionale che deve rappresentare un volano e non un freno per il territorio lacustre, della necessità di assicurare al lago livelli di servizi adeguati. Di particolare importanza l’annoso problema dei collegamenti, ulteriormente aggravato dai recenti tagli alle corse che oltre ai residenti penalizza anche i turisti. Di assoluto interesse anche la mancata soluzione per l’aeroporto internazionale da un lato e per il Freccia Rossa dall’altro, in Umbria non ci può essere un’unica stazione per l’alta velocità. Altro punto preso in considerazione, è la grande occasione perduta che riguarda il turismo: gli operatori sono stati lasciati soli nell’affrontare il cambio epocale della richiesta turistica che da tempo non è più quella solo legata al lago, ma al vivere un’esperienza a cui bisogna rispondere con un’offerta che tenga conto di una serie di fattori che il Trasimeno ha, ma che non ha ancora saputo mettere in rete. Non da meno il problema relativo alla sanità, il diritto alla Salute va garantito sempre, anche nelle zone disagiate. La Lega crede che il Trasimeno si trovi in una posizione geografica unica, ma ad oggi è stato condannato a territorio marginale, invece come area di confine il lago potrebbe guardare all’alto Orvietano e alla bassa Toscana assumendo una posizione centrale per strategie comuni di valorizzazione e promozione del settore turistico.

Durante l’incontro è stato inoltre ufficializzato l’organigramma della struttura sul territorio. Dopo l’individuazione dei responsabili comunali, sono stati identificati anche i vice commissari Marco Menconi per la sponda nord e Augusto Peltristo per la sponda sud. Nel corso dell’assemblea è stata avviata l’individuazione dei coordinatori dei tavoli tematici: per la sanità Claudio Conti; per il turismo, Daniele D’Ubaldo; per la caccia, Franco Maccabruno; per associazionismo, sport e cultura Eugenio Rondini; per il volontariato Andrea Cacioppi; per la Protezione civile e il territorio, Stefano Pettinelli. Nelle prossime settimane il quadro sarà completato con l’individuazione degli altri coordinatori e sarà definito il calendario degli incontri tematici sul territorio. Durante l’assemblea di ieri sono state decise le modalità di partecipazione al raduno di Pontida, appuntamento storico per la Lega che assume una particolare valenza in questo momento politico, dove la sezione sarà presente. E’ possibile iscriversi all’evento contattando il responsabile organizzazione, Andrea Cacioppi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here