Home Argomenti Politica Il Professor Volpi a Cetona per il NO

Il Professor Volpi a Cetona per il NO

Condividi

Magistrale lezione di democrazia condotta dal costituzionalista Mauro Volpi, martedì 8 novembre a Cetona. Il confronto tra le ragioni del NO e quelle del Sì si è consumato tra il Professore dell’Università di Perugia e il sindaco di Chiusi Juri Bettollini, persone di diverso spessore e con una preparazione completamente differente. Già il fatto che un sindaco faccia propaganda per il sì ci lascia perplessi: il suo ruolo istituzionale lo obbliga a rappresentare tutti i cittadini, non solo chi lo ha votato o chi persegue le sue idee.

Ricordiamo che era già stato utilizzato impropriamente il sito del comune di Chiusi per rilasciare un’intervista di Bettollini che fa campagna elettorale per il sì. L’intervista fu poi tolta, ma il gesto lascia intendere che il comune è diventato la casa di pochi e quei pochi se la gestiscono come vogliono.
La serata è stata uno specchio perfetto della scena politica attuale, con passaggi simili ai confronti che siamo stati abituati a vedere anche in TV in questi giorni. Il Professor Volpi ha spiegato in modo impeccabile la riforma, la nascita, le possibili evoluzioni, i possibili rischi e le ragioni del no; è stato sul pezzo, ha risposto in modo coerente ad ogni intervento, ha parlato di contenuti. Dall’altra parte il vuoto, solo frasi fatte, spot, il solito cliché propagandistico. Sono anche volate parole pesanti dalla platea, parte della quale ha abbandonato la sala, nauseata da quei modi. Insomma, Bettollini è uscito con la coda tra le gambe, consapevole che la ricerca di consenso che si era prefisso aveva sortito l’effetto opposto.
Il nostro movimento si è già schierato apertamente per il NO: la riforma è un pasticcio confuso e poco comprensibile e sono a rischio la democrazia e la partecipazione popolare. Poi se i i toni e le ragioni del sì devono essere quelli dell’altra sera, non abbiamo proprio alcun dubbio.

Agnese Mangiabene

Movimento  Possiamo Sinistra per Chiusi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here