Home Rubriche Storia pievese I Della Corgna protagonisti del fine settimana a Castiglione e Città della...

I Della Corgna protagonisti del fine settimana a Castiglione e Città della Pieve

Condividi

SI APRONO LE CELEBRAZIONI DEL V CENTENARIO DELLA NASCITA DI ASCANIO E FULVIO DELLA CORGNA:

(AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – Presentate la scorsa settimana a Perugia, le celebrazioni del quinto centenario della nascita di Ascanio e Fulvio della Corgna entrano subito nel vivo. Venerdì 27 nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago si terrà la prima sessione del convegno dal titolo “Nelle terre del marchesato” con inizio alle ore 9,30 fino alle 12,30 e poi dalle 15 alle 18: la prima sessione castiglionese ha come sottotitolo “La storia della famiglia e l’attività politico istituzionale”. Il giorno dopo trasferimento a Città della Pieve per la seconda sessione dove, nella sala “Convito degli dei” di Palazzo della Corgna, si approfondirà il tema “L’arte e la cultura” con orario 9,30-12,30 e 15-18. Le altre due sessioni del convegno “Nelle terre del marchesato” si terranno a Panicale il 24 giugno e a Perugia il 25 giugno.

Tutto il convegno sarà dedicato all’approfondimento sia del ruolo diplomatico e militare di Ascanio in ambito internazionale, sia a quello, ancora poco indagato, svolto dalla famiglia della Corgna, titolare dal 1563 al 1647 del marchesato, poi ducato, di Castiglione del Lago. Particolare interesse rivestirà l’indagine sull’azione negoziatrice condotta da Ascanio e Fulvio Della Corgna per la riconciliazione della Città con l’autorità pontificia dopo la cosiddetta “Guerra del sale”, oltre all’individuazione delle caratteristiche del governo del marchesato tra Cinquecento e Seicento, in ambito economico, sociale, culturale e artistico.

Alla prima sessione castiglionese di questo venerdì parteciperanno Rita Chiacchella che parlerà di “Una famiglia nella storia del papato”, Giovanni Riganelli con “I della Corgna a Perugia e nel territorio del Trasimeno settentrionale tra medioevo e età moderna, Tommaso di Carpegna Falconieri che spiegherà “La fine del ducato di Castiglione e le vicende relative alla devoluzione della Camera Apostolica, Maria Grazia Nico con “Statuti e costituzioni al tempo del duca Ascanio”, Walter Pagnotta che interverrà su “Castiglione de’ marchesi della Corgna” e infine Alberto Sartore che tratterà l’argomento “Per la storia di una dinastia: nuovi documenti dall’Archivio di Stato”. Sabato 28 a Città della Pieve interventi di Elvio Lunghi “La visita di Fulvio della Corgna alla Diocesi di Perugia”, Roberta Porfiri con “L’attività del Pomarancio a Città della Pieve, Alessandra Tiroli che parlerà delle “Relazioni tra Cesare Caporali, l’Accademia degli Insensati e la cultura dei giardini” e per concludere Leonardo Magionami con “La cultura scritta e la porpora: il cardinale Fulvio Giulio della Corgna tra libri, iscrizioni e auto rappresentazione”.

Le figure di Ascanio, primo marchese della Corgna (13 novembre 1516) e quella del fratello Fulvio (novembre 1517) vescovo di Perugia, poi cardinale e legato pontificio, vengono finalmente celebrate con una serie di manifestazioni che vogliono approfondire e diffondere la conoscenza storica dei personaggi e della loro nobile famiglia. Gli eventi, oltre che per l’elevato contenuto storico e culturale, rappresentano anche un’occasione di promozione turistica per il territorio compreso tra Perugia ed il Trasimeno. Sono coinvolti i comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Magione, Paciano, Panicale, Passignano, Perugia, Piegaro, Tuoro sul Trasimeno, insieme al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Segretariato Regionale dell’Umbria), all’assessorato alla cultura della Regione Umbria, all’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve ed alla Confraternita di San Domenico di Castiglione del Lago che insieme costituiscono il Comitato promotore. Al Comitato scientifico invece partecipano, oltre al Mibact e alla Regione Umbria, le Università di Perugia, Urbino, Siena, l’Università degli Stranieri e l’Accademia di Belle Arti di Perugia, il Polo Museale dell’Umbria e l’Archivio di Stato.

Nelle terre del marchesato - programma-2

corrierepievese@gmail.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here