Home Argomenti Sport Geo Volley Città della Pieve passa a San Mariano 3 a 1.

Geo Volley Città della Pieve passa a San Mariano 3 a 1.

Condividi

Continua il campionato di Prima Divisione femminile per la Geo Volley, impegnata sabato con San Mariano, le ragazze del D.s. Petrinotti devono dimenticare la opaca prestazione precedente, che le ha viste sconfitte dalla Centova Perugia.

Il primo set vede prendere il largo le ospiti con Capoccia in regia opposta a Quaglia, alla banda Di Stasio e Bacci, centrali Della Ciana e Della Lena, libero Cesarini, san Mariano non ci sta e prova a recuperare, quando l’inerzia del set sembra pendere dalla parte delle padrone di casa Trevellin mette la parola fine al servizio, 23 a 25.

Che non sarebbe stato facile si era capito dal set precedente, e la Geo deve inseguire per tutta la seconda frazione, la panchina corre in aiuto con Menchicchi e Mencarelli, in difficoltà la squadra ha il merito di non lasciare mai un pallone, Di Stasio e Quaglia si segnalano più che per l’attacco per l’impegno nei recuperi difensivi uno di questi, spettacolare, di Trevellin da l’occasione di impattare sul 24 pari. Inizia così la roulette dei vantaggi, che premia la Geo 28 a 30.

Terza frazione con le ospiti ancora sottotono, San Mariano allunga nuovamente complice una ricezione “ballerina” e qualche sbavatura in ricostruzione, Cappannini e Gobbini provano ad aiutare le compagne ma ormai è tardi, 25 a 20 per le padrone di casa.

La quarta frazione, che a questo punto poteva sembrare la più difficile, trova al contrario le ragazze delle Geo concentrate e decise, ora riesce tutto, buono il servizio e la ricezione. Con palla “comoda” prima Capoccia e poi Menchicchi  fanno girare le attaccanti, il gioco al centro diventa la spina nel fianco per San Mariano con Della Lena che accelera, Della Ciana alza il muro, e Cesarini in difesa toglie respiro alle attaccanti avversarie. Trevellin castiga la ricezione avversaria ed il set scivola via tranquillo, Di Stasio allunga e Quaglia “martella” da posto due, finisce 13 a 25.

Tre punti per muovere la classifica, ma partita dai due volti, prima trascinata al limite della sufficienza, poi giocata con decisione e superiorità.

La Geo  Volley è ancora questo, una medaglia dalle due facce, ma deve raggiungere la convinzione che non sia un lancio fortunato a decidere le sorti di una partita, ma la propria capacità di “giocare” ed imporsi.

Geo Volley: Menchicchi 1, Trevellin 11, Quaglia 11, Della Ciana 8, Bacci 6, Mencarelli, Capoccia, Cappannini, Di Stasio 13, Gobbini, Della Lena 7, Cesarini (L), All. Di Nardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here