Home Argomenti Economia Ficulle – Assegnata al Comune la bandiera gialla del turismo itinerante

Ficulle – Assegnata al Comune la bandiera gialla del turismo itinerante

Condividi

Ficulle. La Federazione nazionale associazione campeggiatori turistici d’Italia ha assegnato al Comune di Ficulle la bandiera gialla del turismo itinerante. Si tratta di un riconoscimento di qualità, assegnato finora a 35 località su tutto il territorio nazionale, che si distinguono per gli investimenti e i servizi a favore dell’accoglienza del turismo del movimento.

ACTItalia, con la sua rete di club sparsi su tutto il territorio nazionale, intende stringere accordi con queste comunità locali, con il preciso scopo di collaborare al loro sviluppo economico, incentivare e promuovere occasioni di genuina accoglienza e di aiutarle a realizzare attrezzature capaci di favorire l’integrazione tra il turista-ospite e la cittadinanza locale, creando al tempo stesso anche una rete tra queste località che garantiscono di avere a cuore il benessere dei turisti itineranti. Soddisfazione dall’amministrazione comunale per un riconoscimento che “conferma la qualità dell’area sosta di Ficulle e l’opportunità turistica offerta da questo particolare settore che apprezza molto l’autenticità del borgo e la sua tranquillità, abbinati a un’area sosta ben inserita nel verde, dotata di servizi e giochi per bambini e molto vicina al centro storico.

Un turismo certamente importante, seppure difficile da tracciare”. “Per questo – spiega l’assessore Paola Lanzi – il Comune ha promosso nel 2016 il monitoraggio dell’utilizzo dell’area camper, rivelando così presenze per oltre 250 equipaggi, vale a dire oltre 500 persone, che hanno pernottato almeno una notte nell’area sosta, provenienti per il 58% da paesi stranieri e per il 42% dall’Italia”. Soddisfazione anche per un altro riconoscimento individuale assegnato a Giampaolo Mezzoprete, inserito nell’Albo d’Oro di ACTItalia, per il prezioso contributo dato allo sviluppo del turismo itinerante a Ficulle e alla qualità dell’area di sosta.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here