Home Argomenti Istituzioni Città della Pieve, partita la differenziata nel centro storico

Città della Pieve, partita la differenziata nel centro storico

Condividi

Città della Pieve. Dal 5 dicembre è partita nel centro storico di Città della Pieve la raccolta differenziata con il riconoscimento puntuale dei rifiuti. A metà novembre – informa l’Amministrazione comunale – è stata avviata una campagna informativa abbinata alla consegna del contenitore (mastello) per la misurazione dei rifiuti residui che consentirà di leggere i dati identificativi di ogni singolo utente ed il numero di svuotamenti effettuati per il contenitore stesso. Ecco dunque alcune informazioni pratiche per i cittadini.

 I rifiuti, nei rispettivi contenitori, andranno esposti nei giorni indicati in un orario compreso tra le 6 e le 8 del mattino.

Il rifiuto residuo (mastello grigio) è quello composto da pannolini assorbenti, borse e zaini, carta oleata o plastificata, cocci di ceramica, videocassette, cd o dvd, giocattoli  o polveri d’aspirapolvere e altro verrà ritirato ogni venerdì.

La frazione organica umida (mastello marrone) composta da scarti di cucina, tovaglioli e fazzoletti sporchi, ceneri spente dei caminetti e scarti vegetali fondi di caffè e filtri viene ritirata il martedì, giovedì e ‪sabato mattina ma per chi possiede un giardino può essere utile ritirare in ricicleria il “composter domestico” per produrre terriccio dai rifiuti organico.

La carta ed il cartone devono essere messi fuori il mercoledì nella cesta di colore giallo e rimangono sempre disponibili anche le campane (sempre di colore giallo)  situate nel territorio comunale.

La plastica deve essere esposta dentro il sacco di colore azzurro e la raccolta viene effettuata ogni ‪lunedì mattina.

Il vetro va inserito nei contenitori di colore verde (campane) che rimangono disponibili nel territorio.

Restano anche operative le riciclerie dove poter conferire ogni genere di rifiuto differenziato e dove è possibile chiedere e ritirare sacchi e compositori. In questa prima fase di sperimentazione le isole di prossimità rimarranno a disposizione dei cittadini per conferire le varie frazioni di rifiuto, già presenti in passato.

Terminata la fase di sperimentazione le isole di prossimità che rimarranno attive saranno quelle di S. Agostino, San Pietro innesto Sp 308 e il nuovo punto in prossimità del parcheggio San Francesco.

“E’ pienamente raggiunto l’obiettivo che ci eravamo dati per il 2016 di avviare la differenziata nel centro storico – spiega il vicesindaco Marco Cannoni –, i mastelli consegnati hanno tutti un chip per il riconoscimento puntuale dell’utenza e ci prepara a quello che dovrà essere il prossimo passaggio: una tariffazione puntuale dell’utenza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here