Home Argomenti Arte e Cultura Chiusi. Una serata di ricordi ed emozioni con Niccolò Fabi e lo...

Chiusi. Una serata di ricordi ed emozioni con Niccolò Fabi e lo Zal Fest.

Condividi

(Comunicato stampa)

Un successo annunciato dalle prevendite (oltre 400 biglietti venduti in poche ore per le date di Castiglione del Lago e di Chiusi) e confermato in due serate intime e piacevoli di buona musica e belle parole. E’ stata questa la prima edizione dello Zal Fest evento organizzato dall’associazione culturale GEC Gruppo Effetti Collaterali, in collaborazione con il Comune di Castiglione del Lago (PG) e il Comune della Città di Chiusi (SI), dopo aver messo momentaneamente da parte il Lars Rock Fest a causa dell’emergenza sanitaria. Protagonista indiscusso delle due serate è stato Niccolò Fabi, suggestivo interprete e artista della musica e della canzone italiana che ha condiviso con la platea i profumi, le emozioni e i sapori anche della propria infanzia e adolescenza legate alla terra di Chiusi. Suggestive anche le due location scelte per le occasioni, la Rocca medioevale di Castiglione del Lago e i giardini de Il Prato di Chiusi Città, allestite con cura e buon gusto per ricreare un piacevole salotto estivo dove rilassarsi sfruttando anche una leggera brezza di fine serata.
“Siamo molto soddisfatti della riuscita dello Zal Fest – sottolineano il sindaco di Chiusi Juri Bettollini e l’assessore Andrea Micheletti –perché sono state due serate di cultura condivise con un artista che ha fatto emozionare il numeroso pubblico con musica di qualità e parole emozionanti. Per questo ringraziamo l’Associazione culturale Gec e il Comune di Castiglione del Lago per aver intrapreso con noi questo primo esperimento che auspichiamo possa ripetersi anche nel prossimo futuro. Un particolare ringraziamento anche ai professionisti incaricati che hanno supportato l’organizzazione nell’applicazione delle misure anti contagio e alle forze dell’ordine che hanno collaborato per la buona riuscita delle due serate. Occasioni del genere fanno bene allo spirito di noi tutti perché ci ricordano quanto importante sia alimentare la voglia di arte e di bellezza che è insita nell’essere umano”.
“La prima edizione dello ZAL Fest è stato un successo -dichiarazione Letizia Orti presidente Associazione GEC – non solo per il sold out registrato in poche ore per entrambe le date e per la partecipazione di un pubblico entusiasta e caloroso, ma anche perché, grazie al direttore artistico Marek Lukasik e all’impegno dei volontari dell’associazione Gruppo Effetti Collaterali, che hanno curato ogni aspetto dell’evento, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Chiusi e Castiglione del Lago, tutto si è svolto in piena sicurezza, in maniera tranquilla e ordinata, consentendo il massimo rispetto delle normative vigenti ma riuscendo comunque a regalare alla comunità due serate suggestive. Un artista molto amato, oltretutto legato al territorio, due location diverse ma entrambe piene di fascino, la magia di una voce accompagnata semplicemente da una chitarra, una ambientazione intima e accogliente: secondo noi il modo perfetto per esprimere la nostra voglia di ricominciare e di resistere.”
“Due serate che hanno risvegliato emozioni totalmente differenti – dichiara Marke Lukasik direttore artistico Lars Rock Fest – Da una parte l’artista con la sua poesia accolti in un luogo fuori tempo. Dall’altra l’intimità e l’emotività raffigurate in un volto abituato a platee molto più vaste. Con Zal, il Gec è riuscito nel suo intento: tornare a dare emozioni attraverso l’arte e la cultura”
“I due eventi con Niccolò Fabi – dichiara il vicesindaco di Castiglione del Lago Andrea Sacco – testimoniano che è possibile superare le criticità delle attuali circostanze storiche e oltrepassare i confini regionali. Per il nostro Comune, è stata anche l’occasione per valorizzare una location eccezionale come la Rocca, un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto tra Umbria e Toscana. I nostri complimenti, infine, vanno all’organizzazione e ai ragazzi di GEC: ci auspichiamo che sia solo l’inizio di una positiva collaborazione»”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here