Home Argomenti Politica Chiusi. Rita Fiorini “La dieta che cambia la vita”

Chiusi. Rita Fiorini “La dieta che cambia la vita”

Condividi

Parafrasando un recente libro sull’argomento,con il dovuto rispetto , mi compiaccio nel constatare quello che e’ stato giornalisticamente definito “una giunta dimagrita” (quella dell’amministrazione Bettollini)

A fronte dell’indiscussa  diminuzione dei costi personali riferiti ad un 4 assessore ,si possono fare alcune spontanee constatazioni.

La giunta attuale di recentissima nomina, e’ formata dagli stessi assessori, con l’aggiunta di un terzo consigliere che comunque era capogruppo della maggioranza, quindi ben dentro alle “segrete cose”, che operavano nella precedente maggioranza.

Si dovrebbe dedurre che nell’altra amministrazione, a voce Scaramelli, il quarto, proprio il neo assesore esterno  Lanari, forse, era un di piu’? poteva non essere determinante e quindi si poteva gia’ risparmiare? Forse la linea Bettollini si differrenziera’ da quella precedente?

Vedremo e valuteremo, dall’esterno come cittadini -opinionisti comuni, interessati pero’ alle sorti del paese.

Ritengo, da persona di scuola, che importante sia ” la qualita’ e non la quantita'”, fuori da qualsiasi riferimento personale, soprattutto per alcuni settori delicati come quelli delle deleghe assegnate, principio da me gia’ piu’ volte sostenuto in consiglio comunale per quanto riguarda il personale dei vari uffici.

Non si ottengono risultati migliori tagliando qualche unita’, poiche’ la  mole di lavoro non diminuisce di pari passo, non siamo ancora ad un ” uomo unico o solo”  al comando.

La pluralita’ delle idee puo’ essere considerata un valore aggiunto perche’ rispettoso del principio della democrazia partecipata, forse la mia e’ una visione troppo antica, ormai obsoleta di un” modus operandi “di vecchio stampo, pero’, in molti casi, per quanto mi riguarda, da rimpiangere!

Ma e’ da saggi “mutare parere”!!! Quindi, se le premesse sono queste, i cittadini di Chiusi dovrebbero cambiare la vita in meglio, si spera, attuando le promesse elettorali che non sono sempre di facile mantenimento.

Anche per le  opposizioni e non entro nel merito di “casa altrui”, non sara’ un compito facile, in pratica o in concreto, quello di “smantellare” l’impianto istituzionale-amministrativo gia’ definito, programmato nei minimi termini, sempre che non ci siano , ovviamente, condivisioni o punte di convergenza

Mi riferisco ovviamente al bilancio, al piano strutturale senza specificare nel dettaglio le varie iniziative gia’ deliberate dalla maggioranza , anche nell ‘ultima  ora utile , in giunta e in consiglio comunale

Il tempo “galantuomo e imparziale”  sapra’ chiarire qualunque  dubbio e sapra’ rendere giustizia e conto anche dei soldi che verranno risparmiati ,e che speriamo potranno essere utilizzati per opere pubbliche veramente significative per i cittadini

Rita Fiorini Vagnetti 

aderente all’Associazione Sena Civitas

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here