Chiusi. Pubblicato il bando per la gestione definitiva del nuovo palazzetto alla Pania. Scadenza 1 settembre.

(Comunicato stampa)

Il Comune della Città di Chiusi, in linea con gli indirizzi del consiglio comunale, in seguito ad una delibera di giunta e all’approvazione con determina del responsabile del servizio, ha emanato il bando, pubblicato su albo pretorio e con scadenza 1 settembre, per la gestione del Palazzetto dello sport da poco inaugurato in Località Pania.
Il bando è redatto in linea con la normativa regionale e possono partecipare Federazioni  sportive ed Enti di promozione sportiva, società sportive dilettantistiche, enti non commerciali, cooperative e associazioni senza fini di lucro, che perseguono finalità formative, ricreative e sociali nell’ambito dello sport e del tempo libero, riconosciuti dal CONI o da Enti di promozione sportiva. Per la gestione degli impianti sportivi è data comunque facoltà ai soggetti di presentarsi in forma associata. Società  Sportive di capitali costituite secondo le disposizioni vigenti, ad eccezione di quelle che prevedano finalità di lucro.
La durata della concessione sarà stabilita in un range tra i 20 e i 30 anni in base anche alle idee progettuali e gestionali che saranno presentate; il canone di affitto per la struttura è stato fissato in almeno 12 mila euro all’anno e in alternativa, i partecipanti potranno scegliere di realizzare opere di miglioria della struttura indicate dal bando stesso come: la realizzazione di una tribuna interna, l’implementazione della videosorveglianza urbana e la realizzazione di lavori di pavimentazione del parcheggio oppure altre opere ritenute necessarie alla gestione per un importo non inferiore ai 12 mila euro annui. Il bando di gestione prevederà, inoltre, l’obbligo da parte del soggetto individuato di definire accordi con altri soggetti sportivi o associazioni operanti anche nel campo della cultura e del volontariato ubicati nel Comune di Chiusi che potranno altresì utilizzare l’impianto in forma gratuita per un massimo di venti giorni all’anno (coerentemente con le attività sportive programmate), altri cinque giorni dovranno essere garantiti all’Amministrazione Comunale per consentire l’organizzazione di eventi di pubblica rilevanza e infine il gestore dovrà garantire l’utilizzo gratuito della struttura per attività sportive e/o ginnico ludiche degli alunni delle scuole del territorio comunale. Oltre a tutto questo il futuro gestore avrà la possibilità di richiedere un contributo al Comune per la realizzazione di progetti destinati alla collettività ma non potrà in nessun caso essere un sostegno alla gestione o alle opere di investimento alternative.

“Il Palazzetto dello Sport in località Pania – dichiara il sindaco del Comune di Chiusi Juri Bettollini – sarà centrale nello sviluppo futuro della nostra città sia in termini di promozione della pratica sportiva sia in termini turistici. Oggi che il Palazzetto è terminato sembra essere stato tutto molto semplice, ma non ci dobbiamo dimenticare del lungo percorso che è stato necessario affrontare per arrivare a questo punto. Per questo auspichiamo che la futura gestione sia spinta da un grande senso di responsabilità e del dovere al fine di rendere il Palazzetto dello Sport della Pania uno dei principali centri di aggregazione della nostra città Ne abbiamo già visto le potenzialità nello scorso mese di giugno con i Plyoff di Serie B di basket nei quali Chiusi ha centrato il passaggio di categoria. Con la A2 della prossima stagione e con tutti le altre attività che speriamo possano riprendere nel modo più sicuro possibile, auspichiamo di vivere costantemente grandi giornate di sport e non solo”.
“Il nostro obiettivo è quello di garantire al nuovo Palazzo dello Sport una gestione stabile e crediamo che il bando abbia tutte le caratteristiche e gli equilibri per tutelare gli interessi del Comune, del soggetto gestore e ovviamente dei cittadini comunale – dichiara la vicesindaca del Comune di Chiusi Sara Marchini. Siamo certi che il nuovo impianto sportivo potrà rappresentare un’opportunità per la nostra comunità e per tutto il territorio sia nel segno del rilancio della pratica sportiva soprattutto come sistema promotore di valore e aggregante tra i giovani sia come volano turistico con l’organizzazione di eventi e iniziative anche di carattere internazionale”.

Riguardo a antoniodellaversana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Riccardo Lorenzetti “Con Andrea ci si conobbe nell’estate del ’98…”

Con Andrea ci si conobbe nell’estate del ’98. In un camposportivo, perché non poteva essere ...