Cose scritte tra noi

La dimensione umana del vivere in Umbria

Vorrei parlare un po’ di Umbria. Territorio umbro, il cuore (non solo per forma e posizione) d’Italia. Sento in qualche modo il bisogno di parlarne per sacrificare questo periodo così oscuro: covid, incertezza politica, drammaticità economica e perfino la campagna vaccinale. Sì sacrificare tutto in una catarsi che mi faccia riscoprire, almeno per un po’, di essere parte della natura, ...

Leggi ancora »

Chianciano nei social. Cosa c’è in questi giorni

In questi giorni rimbalzano sui social due video di Sgarbi nei quali con la solita veemenza il critico d’arte si scaglia contro il governo nazionale cercando di sobillare i cittadini a rivoltarsi contro l’uso della mascherina….come se tolta la mascherina (che serva non serva non lo so) fossero finti i problemi che la pandemia ha innescato e fatto deflagrare. E’ ...

Leggi ancora »

Primavera chiancianese

Siamo in un momento storico veramente particolare, un periodo della nostra vita, epocale. E siamo entrati, guarda caso dentro una insolita primavera, una primavera sferzata da un freddo micidiale. Le primule sono già spuntate qua e là, perfino nelle aiuole sotto alla Macerina, quelle un po’ trascurate e piene di foglie secche. E anche nei boschi ovviamente, ed io proprio ...

Leggi ancora »

La Regina della tavola: la Bistecca

Intanto in Toscana e in Umbria si chiama bistecca e basta, l’aggiunta identificativa del piatto e del taglio di carne: “Fiorentina” viene usata fuori regione. Questo straordinario taglio viene preso dalla lombata di vitellone di 16-24 mesi, dal lato opposto alla costata. Lo si riconosce subito dall’osso a T capovolta che separa il filetto dal controfiletto. La razza dell’animale in ...

Leggi ancora »

Maradona. Non amo il calcio, ma mi sono sentito un po’ orfano

Io sono napoletano. Forse un napoletano un po’ anomalo: non amo il calcio, a dirla tutta il calcio non lo posso soffrire. Non sopporto l’atteggiamento degli atleti sia in campo, specialmente nelle evoluzioni di marionettesca arroganza del dopo gol, non ne sopporto la boria, l’omofobia e qualunque altra manifestazione ludico-spavalda, kitch, che si svolge intorno all’ambiente calcistico in campo e ...

Leggi ancora »

La riscoperta del pranzo domenicale al tempo della pandemia

Chi non è più giovanissimo ricorderà le domeniche di quando era giovanotto: una piccola galassia, uno spazio a se stante dal punto di vista religioso, del riposo e della tavola. Le famiglie si riunivano, c’era la messa, e c’erano lauti pranzi ad hoc per quel giorno sacro, sotto tutti gli aspetti, da precettare in ogni sua scansione temporale. Intanto la ...

Leggi ancora »

Fionda contro cellulare 1 a 0

Capisco di rammentare un qualcosa che attualmente non ha significato alcuno, riposa dimenticato, insieme ad altri oggetti, in compagnia di passioni, idee e sogni, sotto la polvere degli anni. Ma se è vero che la vita di ognuno di noi è proprio il nostro vissuto, come si fa ad escludere la fionda, compagna inseparabile dell’adolescenza, dal computo delle esperienze che ...

Leggi ancora »