Home Argomenti Politica A Piegaro l’opposizione apre il capitolo “Museo Paleontologico”

A Piegaro l’opposizione apre il capitolo “Museo Paleontologico”

Condividi

Piegaro. Dal Gruppo Consiliare Civicamenteadessopiegaro, riceviamo e pubblichiamo.

 

Gruppo Consiliare

Civicamenteadessopiegaro

 AL PRESIDENTE CONSIGLIO

                                                               AL SINDACO PIEGARO

                                                               AL SEGRETARIO COMUNALE

                                                   e p.c.   AL SINDACO PANICALE

                                                                 AL CONSIGLIO REGIONE UMBRIA

                                                                 AL RESPONSABILE SOPRINTENDENZA

 OGGETTO: INTERPELLANZA PROBLEMATICHE MUSEO PALEONTOLOGICO LUIGI BOLDRINI DI PIETRAFITTA

 Premesso

Che il Museo Paleontologico di Pietrafitta è considerato per la ricchezza dei suoi reperti fossili sia animali che vegetali tra i più ricchi d’Europa e che siamo fortemente convinti che abbia ampie potenzialità di sviluppo in termini di ricerca scientifica e promozione turistico-culturale in tutta la nostra vallata e non solo.

Facendo seguito

Alle nostre interrogazioni di novembre e dicembre 2015, altri accenni ed appelli durante i vari consigli comunali e soprattutto alla Mozione votata in consiglio all’unanimità nel febbraio 2016 con la quale si chiedeva con forza l’intervento della regione e se necessario anche dello stato…

Visto

Che tale struttura risulta chiusa e non fruibile da quasi due anni, che la messa in liquidazione della società Valnestore Sviluppo, proprietaria dell’immobile e gestore del museo ha di fatto ingessato definitivamente la situazione e che non si intravedono ad oggi prospettive di nessun genere…

Chiediamo

Con forza e determinazioni di sapere quali azioni questa amministrazione ha messo in campo nell’ultimo anno e cosa sta pensando di fare nel breve e medio periodo insieme anche al comune di Panicale per uscire da questa sconcertante situazione di stallo in cui ci troviamo da un tempo oramai assolutamente inaccettabile.

Riteniamo infatti giunta l’ora che ci sia una assunzione di responsabilità politica ad un livello più alto…. è palese infatti che tutte le scelte fatte per lo sviluppo e valorizzazione dell’area ex ENEL siano miseramente fallite con conseguenze che pagheranno anche i nostri figli.

Una classe politica che si ritenga tale e che governa, a tutti i livelli, NON può eludere i problemi e a maggior ragione, nel nostro bistrattato territorio, NON può più giocare sulla pelle del gente, districandosi miseramente tra i rivoli della burocrazia, i vuoti di potere e di competenza, venutisi a creare ultimamente.

E’ ora di dire basta e puntare i piedi… siamo pronti a sostenere qualsivoglia azione al fine di ottenere quello che la popolazione della Valnestore si merita e che al momento è prioritario e cioè trovare il modo per cui il Museo Paleontologico “Luigi Boldrini” possa riaprire i battenti.

C’è bisogno di un rinnovato impegno, di un’azione incisiva, di nuove sinergie, di competenza, di idee e progettualità , a tale proposito…

Vorremmo sapere

  • Se vi sono progetti e relative richieste di finanziamento presentati nel PSR della Regione dell’ Umbria, nella Società Patto 2000 ( da poco rifinanziato), nel GAL Trasimeno-Orvietano e nell’ITI Trasimeno.
  • Di avere copia di eventuali progetti preliminari o esecutivi presentati a favore del Museo Paleontologico.
  • Lo stato di attuazione di questi canali di finanziamento, ed in particolare, visto che piu’ volte sulla stampa e nelle sedi ufficiali si e’ parlato di ITI, questo progetto che dovrebbe avere una riserva di 15 milioni di euro per il Trasimeno, quali impegni di spesa effettivi la Regione ha preso nei confronti della nostra area e le relative delibere regionali che li contengono.

 

Sono stati spesi oltre 5 milioni di euro in quel posto e gran parte di questi erano pubblici denari quindi non può e non deve finire così…

 

Pietrafitta lì: 15-02-2017

Il CAPOGRUPPO

                                                                     (F.to) Augusto Peltriston

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here