Un intervento di Antonio Inverso sulla crisi della politica Riprendendo un articolo di Gianni Fanfano sulla politica pievese

Caro direttore, poterla smentire significherebbe essere all’altezza di poter demolire il tutto dimostrando il contrario, ma quando si tocca con mano la realtà dei fatti sarebbe incoerente dire che tutto ciò non è veritiero.

E’ vero la politica con la P maiuscola ” come lei la definisce “, non esiste più , il tutto ci porta a un degrado della  stessa politica e una mal governabilità che si va a ripercuotere sulla vita dei cittadini , sui loro diritti e sulla salvaguardia del nostro habitat naturale.

Tutto questo a chi come me ha dato il proprio contributo, le posso garantire che fa molto male. Ho sempre creduto che esistono dei Valori e che vanno messi in primo piano, come credo in un partito che si occupa di quelli che sono i veri problemi di una società, che lavori per il bene della collettività e non sia solo una tecnica di potere che possa portare benefici solo a chi gestisce i poteri forti.

Credo che dobbiamo essere fieri di vivere in un paese Democratico, dove ogni singolo cittadino è libero di esprimersi liberamente, avere la propria libertà individuale, di partecipazione collettiva, insomma una democrazia con la ” D ” maiuscola, ma se lasciamo che la politica manchi di queste ambizioni e si interessi solo a scopi privati, personali o di partito, questo significa che la democrazia sta degenerando.

Mi auguro che quanto prima nel Partito Democratico di cui faccio parte, si possa tornare a discutere di nuovo anche di Sinistra. e non solo di una politica di austerità. Concludo col dirle che condivido questa sua analisi e spero che sia un messaggio accolto positivamente, portando una riflessione interna a chiunque si interessa di politica nel nostro territorio. Un cordiale saluto.

Antonio Inverso

 

Riguardo a Gianni Fanfano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Controlla anche

Alta Velocità a Chiusi. Pd e Gruppo Città della Pieve in Comune “Indispensabile un collegamento con Perugia”

"Lo sviluppo di Città della Pieve passa anche da questo"